Cerca nel sito
Repubblica Dominicana Piatto Ricetta

Repubblica Dominicana, un platano fritto per antipasto

Uno degli sfizi più amati della cucina dominicana, il platano fritto

platano fritto, repubblica dominicana
iStock
platano fritto, repubblica dominicana
Semplice, veloce e sana: la cucina della Repubblica Dominicana è così. Perché sono i suoi ingredienti a fare metà del piatto. La cucina creola, infatti, si basa su ingredienti freschi e su una incredibile varietà di verdure che la rendono varia e, soprattutto, sana. Resa, comunque, più o meno golosa da piccole accortezze.
 
Alla base di tutto non solo le verdure, ma anche erbe e spezie, sempre capaci di rilasciare sapori e odori. Per fare un buon soffrito, ad esempio, occorrono cipolle affettate, aglio schiacciato, coriandolo, peperoncino, origano in polvere. E ancora pomodori, sale e aceto. Poi, ovviamente, le variante sono tantissime. Che si alternano durante la Comida, il  pasto principale per i Domenicani. Praticamente il nostro pranzo.
 
La colazione, infatti, è di base light, composta da pane, cioccolata calda o caffè con latte. Se volete qualcosa di più consistente, invece, vi possono servire il mangú, ossia il platano verde bollito e schiacciato, formaggio fritto, uova strapazzate e/o salame fritto accompagnato con cipolle saltate con aceto e sale. Un menu simile viene solitamente utilizzato, invece, per le cene. A pranzo, invece, riso bianco, fagioli rossi (fagioli), carne (pollo o manzo) e insalata. Un menu molto sano che combina e alterna tutti i principali gruppi nutrizionali. 

 
Tutti piatti e/o ingredienti ovviamente noti, insomma. Eccetto uno. Il platano è il grande re della cucina dominicana. Soprattutto nella sua versione fritta, facilissima da preparare ma, al contempo, molto caratteristica. Se volete farlo, ecco la ricetta. Sbucciate il frutto e tagliatelo a fette non spesse più di due centimetri. Immergete nell'olio di sesami bollente per circa tre minuti. Poi adagiatele sulla carta da cucina, lasciate assorbire l'olio e, con un batticarne, rendetele sufficientemente piatte. Ultimate poi la cottura. Al termine aggiungete un pizzico di sale. 
 
Servitele come antipasto e, se volete, accompagnatela con una salsa forte, come quella barbecue. 
 
Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per regione
  • Cotechino IGP, eccellenza deliziosa e versatile
    ©Citterio/Ufficio Stampa Encanto

    Cotechino IGP, eccellenza deliziosa e versatile

    Il tradizionale insaccato di Modena si rivela un ottimo ingrediente per la preparazione di numerose ricette originali
  • Napoli, tutta la magia del Natale
    Courtesy of©Photo Italia LLC/iStock

    Napoli, tutta la magia del Natale

    Il capoluogo campano è pronto a vestirsi a festa e invita gli innamorati a passeggiare, mano nella mano, alla scoperta delle tradizioni più autentiche
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati