Cerca nel sito
Repubblica Dominicana viaggi Caraibi

Repubblica Dominicana, l'Hollywood dei Caraibi

Perchè l'isola caraibica è perfetta come set cinematografico 

Repubblica Dominicana. Scorcio a Punta Cana
©Dominican Republic Ministry of Tourism
Punta Cana
Grazie alla lussureggiante vegetazione, alle spiagge di sabbia bianca, ai tipici panorami da cartolina con palme ed acqua cristallina, all’architettura coloniale, la Repubblica Dominicana, situata nei due terzi orientali dell’isola di Hispaniola nelle Grandi Antille, è una location erfetta per girare serie tv e produzioni cinematografiche. E può essere a ben ragione definita l’Hollywood dei Caraibi. In considerazione anche del fatto che lo scorso anno vi sono state girate 20 pellicole nazionali e 45 produzioni cinematografiche straniere. Non è un caso, quindi, che il Governo, attraverso incentivi fiscali, miri a creare un polo di attrazione per l’industria cinematografica internazionale. Che sia un film d’azione nella foresta o un thriller ambientato nell’Oceano si trova sempre l’ambientazione giusta in questa splendida terra baciata dal sole e dal clima caldo tutto l’anno.

Volete scoprire Santo Domingo e soggiornare in città? Leggi i suggerimenti di Consigli.it "La capitale della Repubblica Dominicana si scopre tra lunghe distese di sabbia, edifici storici e passi di bachata"

REPUBBLICA DOMINCANA: GLI INCENTIVI DEL GOVERNO 
Qualche esempio? Vi sono state girate la serie americana: xXx: il ritorno di Xander Cage, con protagonista Vin Diesel e Autobiografia di un finto assassino per Netflix, la produzione inglese 47 metri con l’attrice Mandy Moore. Inoltre è stata l’ambientazione per la versione turca della serie Survivor, spostata dalle Filippine a Samanà, e la versione greca della stessa serie è passata dalla Patagonia argentina al nord della Repubblica Dominicana, mentre la versione svedese di The Bachelor ha scelto come location Punta Cana. Nel 2016 l’industria cinematografica ha fatto incassare al paese 86,6 milioni di dollari supportando 4.000 nuovi posti di lavoro. Già negli anni Settanta la Repubblica Dominicana venne utilizzata come location per girare le scene del film Il padrino II, così come alcune scene di Il salario della paura e Apocalipse Now. Ma è del 2010 la prima legge che stabilisce il rimborso in crediti fiscali del 25% di tutte le spese per le produzioni cinematografiche superiori ai 500.000 dollari, così come l’esenzione delle tasse per il trasporto della strumentazione audiovisiva. Grazie a questi incentivi, l’incremento dell’industria cinematografica ha dato un nuovo impulso all'offerta accademica del Paese con nuovi programmi di formazione e nuovi corsi di laurea in Cinema e Comunicazione presso l’Istituto Tecnologico di Santo Domingo e nelle principali università statali.

REPUBBLICA DOMINICANA: COSA VEDERE
Oltre Santo Domingo, la capitale ricca di storia che concorre tranquillamente con l’Havana di Cuba e San Juan di Puerto Rico come città coloniale più bella del mondo, ci sono altre località da non perdere. Boca Chica è il litorale di spiaggia bianchissima protetta dalla barriera corallina. A La Romana, con Casa de Capo, si trova un complesso di lussuose ville e ristoranti esclusivi. Puerto Plata ospita per 100 chilometri alcune delle spiagge più belle dell’isola, cosi come a Punta Cana, tutelata dall’Unesco, è celebre soprattutto per la variegata offerta alberghiera, a differenza di Samanà rimasta più autentica con la sua natura incontaminata che la rende un vero paradiso ecologico.

Leggi anche: Vacanze benessere ai Caraibi 
Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per Paese Rep. Dominicana
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100