Cerca nel sito
Giappone eventi primavera, attrazioni e consigli utili

Primavera in Giappone: le mete da non perdere

I principali eventi della stagione da legare a un viaggio nel Sol Levante per organizzare al meglio spostamenti e stop-over

Isola di Miyaijma<br>
© iStockphoto
Miyaijma, Itsukushima Shinto
Dalle città ultramoderne ai templi sacri e ai paesaggi mozzafiato che invitano al relax più assoluto, il Giappone è un paese di contrasti, e per questo ancora più affascinante.

PERCHE’ ANDARE. Dopo le straordinarie fioriture dei ciliegi che, a seconda delle latitudini, iniziano e terminano in periodi differenti ma offrono sempre e comunque spettacoli straordinari in ogni località, anche il resto della primavera con l’avvicendarsi dell’estate è un periodo ricco di eventi in Giappone. Ad esempio c’è la festa di Kanda-matsuri del Santuario di Kanda Myojin-jinja a Tokyo, nota per le decine di mikoshi, santuari a portantina, che vengono portati nella sfilata per le strade e, sempre nella capitale, il Sanja-matsuri, la Festa del Santuario di Asakusa-jinja, che offre una sfilata di tre grandi santuari portatili e di oltre un centinaio di più piccoli mikoshi. Il 17 e il 18 maggio è in programma la Grande Festa del Santuario di Toshogu-jinja di Nikko, con la sua spettacolare processione alla quale partecipano oltre un migliaio di uomini in armature da samurai, ma anche la Festa di Mifune-matsuri sul fiume Oi, a Kyoto, con una sfilata di vecchie barche, la terza domenica di maggio.

Leggi anche: IL SOL LEVANTE DI CAROLINA KOSTNER

DA NON PERDERE. Tristemente famosa è Hiroshima, che merita una visita per la cupola di Genbaku, rimasta in piedi dopo l'esplosione della bomba atomica il 6 agosto 1945, per il Memorial Museum for Peace e per il castello. Chi è affascinato dai templi non può mancare una visita a Kyoto: Ginkaku-ji Kinkaku- ji e sono tra i migliori esempi di architettura tradizionale giapponese e la pagoda di cinque piani To- ji è una delle attrazioni più belle. Anche l'isola di Miyajima, famosa per il suo torii, il cancello tradizionale giapponese che porta al santuario e che in questo caso è accessibile solo con la bassa marea, ospita un impressionante tempio con una pagoda di cinque piani, il Senjokaku, mentre Nagoya, troppo spesso ignorata dai turisti, è abbellita dal Santuario di Atsuta-jingu , uno dei più venerati di tutto il Giappone.

Leggi anche: IMPARARE IL GIAPPONESE IN VACANZA

Osaka
è la moderna città per eccellenza con Minami e Dotonbori che sono i quartieri sempre affollati in ogni ora del giorno e della notte, dove i pannelli luminosi sono presenti ovunque. Impossibile non soffermarsi più giorni a Tokyo, dove modernità e tradizione vanno a braccetto: Akihabara, Ginza, Roppongi, il mercato del pesce di Tsukiji sono solo alcune delle attrazioni da non perdere. Viaggio originale è quello in direzione Hokkaido per un soggiorno all’insegna di escursione nei parchi nazionali, che permettono di ammirare i laghi di Onuma, i vulcani del Parco Nazionale di Shilotsu-Toya e la possibilità di visitare i tanti onsen (le tradizionali stazioni termali giapponese) per il proprio benessere. Per chi ama la natura l’isola di Shikoku è un vero paradiso, con il Ritsurin Park e la Valle di Iya che offrono paesaggi di montagna e corsi d’acqua turchesi. Continuando a parlare di alta quota, il Monte Fuji, con i suoi 3776 metri, è meta di numerose escursioni soprattutto in estate.

Leggi anche: TOKYO ISTRUZIONI PER L'USO

CON CHI ANDARE. L’operatore specializzato Sognando il Giappone propone diverse soluzioni di viaggio, tra cui un soggiorno di 9 notte a Tokyo con volo a/r da Milano a partire da 940 euro a persona o tour di due settimane che comprendono Tokyo, Monte Fuji, Nikko, Kyoto, Hiroshima, Miyajima, Himeji, Nara, Kanazawa. Mikrotour si propone con pacchetti costruiti su misura a seconda del budget, con un tour di base che prevede 9 giorni/ 7 notti e tappe a tokyo, Nikko, Kamura, Hakone, Mishima, Kyoto, Nara e Osaka.

COSA PORTARE Si consigliano abiti comodi come magliette, camicie, pantaloni di cotone in primavera ed estate senza scordarsi anche di vestiti, pantaloni scuri ed eleganti che possono essere utili per qualche serata più formale in hotel o ristorante.

Leggi anche: GIAPPONE LOW COST? QUESTIONE DI ORIENTAMENTO

CURIOSITA’ Anche i turisti devono sapere che prima di entrare in un santuario si fa un’abluzione per purificarsi, sciacquandosi la bocca e le mani tramite un mestolo e una fontanella che si trova proprio all’entrata. Fuori dai santuari shintoisti si vedono appese delle tavolette di legno, dove solitamente si scrivono dei messaggi rivolti agli Dei, desideri o ringraziamenti.

*****AVVISO AI LETTORI******  
Segui le news di Turismo.it su Twitter e su Facebook
Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per regione
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati