Cerca nel sito
Parigi consigli di viaggio utili

Parigi, 10 cose da sapere prima di partire 

I consigli utili per non sentirsi a disagio con i parigini

Insegna della metro a Parigi
©iStockphoto
Patrigi, fermata della metropolitana
Le regole per mangiare
La maggior parte dei ristoranti è aperta a pranzo, da mezzogiorno alle due, e a cena a partire dalle 20:00. Ciò significa che molti posti sono chiusi interamente dalle 2 alle 8. Per i parigini, un aperitivo prima di cena, con bevande e snack tra amici, inizia alle 19. Attenzione a chi soffre di allergie alimentari: anche se sei in grado di articolare il tuo problema in francese, non tutti i luoghi provvedono seriamente al problema, come invece accade negli Stati Uniti. Per chi deve affrontare qualche allergia farebbe bene a mangiare a casa o a servirsi in negozi e panifici vegani o biologici, che tendono ad essere più all'avanguardia con i loro ingredienti e il loro personale è più in sintonia con le preoccupazioni per la salute. Bisogna mangiare lentamente e non essere imbarazzati ad ordinare l'acqua del rubinetto piuttosto che pagare molto per l’acqua in bottiglia. Inoltre è opportuno non lavorare o toccare documenti quando si mangia. Per sentirsi come un vero parigino assicurati di ordinare il tuo tè o caffè dopo il tuo dessert. Solitamente la mancia è inclusa nel prezzo di un pasto e non è un incentivo per un servizio migliore. Sentiti libero di lasciare il 5-10% se il servizio è propio eccellente. Inoltre vestiti bene anche se sei con i tuoi figli e, soprattutto, non lasciarli correre selvaggi.

Le buone maniere e un po' di francese aiutano sempre
I francesi amano i cerimoniali. Da turista, quindi, bisogna imparare le basi. Indispensabile un “bonjour" quando si entra in un negozio o in una panetteria e il "merci" ogni volta che qualcuno ti serve un caffè o ti porta il resto. Non te la prendere se in alcuni casi il parigino si rivela essere scontroso, specialmente quelli che incontri lavorando in negozi e ristoranti. In termini di saluto, ecco cosa fare: quando incontri qualcuno per la prima volta, stringi la mano. Quando dici addio, offri di nuovo la tua mano e se ti fanno segno verso di te, gira la testa a destra per baciare la loro guancia sinistra. Per agire con il massimo decoro, mantieni la voce bassa. La lamentela più comune contro i turisti è che sono troppo rumorosi e che tendono ad inserirsi nelle conversazioni di estranei seduti ai tavoli vicini.

Parigi è divisa da diversi arrondissement
Grazie alla riprogettazione della metà del XIX secolo del barone Haussmann, Parigi è una meraviglia compatta di ampi viali, graziosi parchi e piazze frondose. E senza dubbio il modo migliore per esplorarla è a piedi. La città è divisa in 20 arrondissements (quartieri) a spirale dal centro della città. I numeri rivelano la posizione del quartiere e la sua età, con il 1er arrondissement nel cuore della città che è il più antico e dove troverai il Palais Royal e Place Vendome. Gli arrondissements nel centro di Parigi, dall'1er all'8e, sono i più visitati. Nel 2me ci sono la vivace Etienne Marcel e Rue Montorgueilcon, con caffè alla moda e possibilità di shopping mentre 3me / 4me è il quartiere del Marais. Il Quartiere Latino è il quinto arrondissement. Per aiutarti a navigare, scarica un'app come Citymapper o Smart Paris o prendi una copia di Paris Pratique Par Arrondissement, la guida essenziale per le mappe della città, disponibile in edicola e libreria.

Gli orari di musei e negozi
I musei sono chiusi un giorno alla settimana, di solito lunedì o martedì, e la maggior parte rimane aperta fino a tardi almeno una notte a settimana, che è anche il momento meno affollato. Gli orari dei negozi sono generalmente dalle 9:30 o dalle 10 alle 19 o alle 20, dal lunedì al sabato, anche se gli uffici postali, le banche e i negozi più piccoli possono chiudere per diverse ore nel pomeriggio. Grandi magazzini, tra cui Galeries Lafayette e Printemps, sono aperti la domenica e lungo gli Champs-Élysées, il Marais, Montmartre e il Quartiere Latino, si trovano negozi che di solito aprono intorno alle 14:00 di domenica.

Leggi anche: Weekend a Parigi, l'indispensabile da sapere

La metropolitana
I taxi in Francia sono piuttosto costosi, quindi la metropolitana è un modo pratico ed economico per viaggiare in città. La distanza a piedi tra una fermata e l’altra non supera i 500 metri e ti porta praticamente ovunque tu voglia andare per 1,90 euro a corsa (un carnet, o "pacchetto" di 10 biglietti, costa 14,90 euro); i biglietti funzionano anche su autobus, tram e la linea ferroviaria RER di Parigi. I treni iniziano a funzionare alle 5:30 del mattino con l'ultimo che arriva alla stazione intorno all'01:15 nei giorni feriali e alle 2:15 nei fine settimana. I biglietti possono essere acquistati presso le macchine verdi nelle stazioni con contanti e carte di credito basate su chip. Ricorda di convalidare il tuo biglietto al tornello e di tenerlo nel caso in cui un ispettore chieda di vederlo; altrimenti potresti essere multato. Tranne che per i nuovi treni, dovrai aprire le porte con il pulsante o la maniglia. Usa il numero del treno come guida, non il colore, e se vai nella direzione sbagliata, scendi alla fermata successiva e voltati; non è necessario acquistare un nuovo biglietto. Utile è l’app Visiter Paris en Métro.

Non limitarti a stare vicino alla Torre Eiffel e al Louvre
Lascia alle spalle le file e la folla e dirigiti all'aperto sull'Ile Saint-Louis (4me), la piccola isola vicino a Notre Dame. Questo affascinante "villaggio" del XVII secolo con strade acciottolate e vista sulla Senna ospita gallerie, negozi, il bistrot Franc Pinot e il leggendario gelataio Berthillon Glacier. Assicurati di fermarti a La Charlotte de L'isle per una cioccolata calda. O per qualcosa di completamente urbano, visita la Villa La Roche du Corbusier (16me), una casa cubista a tre piani che è uno dei primi importanti esempi di architettura d’avanguardia. Un altro cenno a un architetto francese si trova a pochi passi da qui: una strada intitolata a Robert Mallet-Stevens, circondata da edifici progettati da questo maestro del movimento moderno.

Come vestirsi
Quando si tratta di abbigliamento, l'aspetto francese standard tende ad essere elegante. L’importante è la semplicità. Puoi mescolare elegantemente abbigliamento casual, ma gli abiti sportivi sono riservati esclusivamente allo sport. Le scarpe da ginnastica non sono in genere indossate dagli adulti. I jeans puliti sono accettabili quasi ovunque. Sia per uomini che per donne è una buona idea lasciare un blazer nella valigia, con alcune camicie eleganti da abbinare. Da tenere a mente la considerazione di Carine Roitfeld, caporedattore di Vogue: “forse il modo più importante per ottenere lo stile parigino è lavorare su aspetti più mentali che esterni; perfeziona la tua postura e sentiti sicuro ovunque tu vada. “

Preparati a rallentare i ritmi
Flânerie è l'atto di passeggiare raffigurato nella Parigi del 19° secolo, ed è il passatempo preferito della domenica per i locali. Ma dato che sei in vacanza, puoi essere un flâneur qualsiasi giorno della settimana: le strade qui attirano, conducendo oltre monumenti, giù per stretti vicoli, attraverso archi e in piazze nascoste. Aggirati lungo la Senna, nelle strade poetiche di St-Germain o attraverso le stradine aggrovigliate intorno alla Bastigliae Canal St-Martin. Unisciti a un tour gratuito o fermati e goditi un piacevole pasto in un ristorante a caso lungo il canale. Senza fretta.

La sicurezza
Parigi è sicura come può essere una grande città, ma dovresti sempre essere attento e vigile come in qualsiasi altro luogo. Il CRS (polizia antisommossa francese) vigola attentamente su tutte le principali manifestazioni, dirigendo il traffico e prevenendo la violenza. Sono armati e usano gas lacrimogeni quando e se lo ritengono opportuno. Come in qualsiasi altro luogo, borseggiatori sono presenti nelle strade, sulla metropolitana e sui treni, quindi è meglio lasciare i gioielli più vistosi a casa.

Come risparmiare
Si può essere attenti al portafoglio in diversi modi. Acquista i biglietti online quando puoi; la maggior parte dei centri culturali, musei e tour operator offrono in anticipo vendite ridotte di biglietti, e la piccola tariffa di servizio che pagherai probabilmente varrà il tempo risparmiato aspettando in fila. Scopri ingressi alternativi in ??luoghi famosi e controlla quando le tariffe sono ridotte, spesso durante le aperture serali una volta alla settimana. I musei nazionali sono gratuiti la prima domenica di ogni mese (questo include il Louvre, il Musée d'Orsay e il Centre Pompidou). Un Paris Museum Pass può farti risparmiare denaro se stai pianificando una visita turistica seria, ma potrebbe essere ancora più prezioso perché ti consente di bypassare le file. I pass per due, quattro e sei giorni costano rispettivamente 48, 62 e 74 euro. Il Paris Pass offre i vantaggi del Museum Pass e una Travelcard per viaggiare gratuitamente e senza limiti attraverso il centro di Parigi in metropolitana, RER e autobus. Offerto per due, tre, quattro o sei giorni, le tariffe per adulti partono da 131 euro. Prendi una bottiglia d'acqua riutilizzabile con te e riempila gratuitamente in una delle 800 fontane della città e, più tardi, cerca aperitivi a prezzi ridotti in molti bar e caffetterie della città. Ci sono servizi igienici pubblici gratuiti nei grandi magazzini cosi come in molti parchi e siti culturali. Anche il wi fi è gratuito pressoché ovunque. 
Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per Paese Francia
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati