Cerca nel sito
Oman al femminile

Oman, la nuova destinazione turistica per le donne

Il Sultanato dell'Oman in veste inedita, quella dai tocchi femminili

Sultan Qaboos Grand Mosque
©iStockphoto
Donna alla Sultan Qabos Grand Mosque
A MUSCAT. I tour della capitale comprendono la vecchia Muscat, la Royal Opera e la Sultan Qaboos Grand Mosque, inaugurata nel 2001, dove i volontari offrono un caffè con cardamomo e alcuni appuntamenti per parlare dell'Islam. C'è anche il recente Museo Nazionale che ripercorre la storia del paese, prima e dopo il petrolio, o il bellissimo museo privato Bait al-Zubair che offre uno scorcio della vita locale attraverso ricostruzioni di interni di casa.

Leggi anche: Oman, nella zona acquatica più grande della Scozia 

LE CASE “Tradizionalmente, la decorazione di una casa in Oman è piuttosto semplice”, spiega Maha Al Lamki. “In passato, le case erano in terracotta e avevano pochi mobili. Non c'era tavolo ma un tappeto, cuscini e stuoie di foglie di palma su cui si mangiava. In alcune case è ancora cosi”. Maha ha fondato la società di arredamento M Décor, abbinata a un negozio di decorazione di interni. Collabora con la giovane designer d'interni francese Maud Al Manari Quinault, che aggiunge: "Gli Omaniti hanno ancora poco bisogno di sfruttare i loro spazi interni. È un fatto culturale. Anche la religione ha un ruolo in quanto è vietato appendere quadri figurativi di volti o animali. La decorazione rimane abbastanza sobria".

LA CIOCCOLATERIA Aisha Al Hajri è co-fondatrice della cioccolateria Salma's Chocolates. Dopo aver seguito diversi corsi di produzione, ha lanciato, con la sorella, un proprio marchio basato su ingredienti locali: limone, miele, erbe aromatiche, rosa e incenso. Il loro cacao oggi ha un posto nei negozi migliori della città. Provare per credere.

Vieni a scoprire Dubai, negli Emirati Arabi

SULLE TRACCE DI LAWRENCE D’ARABIA E GERTRUDE BELL
Lasciata Muscat si parte per Wadi Bani Khalid, a tre ore di distanza. Si dice che sia uno degli uadi più belli e più facili del paese. In questa piscina naturale con acque cristalline, il nuoto è pura felicità tra la freschezza delle sue sponde. Meglio fare il pieno di energie prima di affrontare il deserto di Sharqiyah Sands, chiamato anche Wahiba, frequentato da molti turisti. Meraviglioso il tramonto con il silenzio che avvolge le dune di sabbia dorata che si estendono all'infinito. Di sera, ci si addormenta mentre si sogna non solo Lawrence dell’Arabia, ma anche il suo alter ego femminile, ovvero l’avventuriera, archeologa e agente segreto Gertrude Bell che cavalcava il Rub al-Khali, il "deserto desertico" di 650.000 km2.

IBRA, IL MERCATO PER SOLE DONNE La città di Ibra è celebre per il mercato femminile che si tiene ogni mercoledì mattina. E’ iniziato naturalmente negli anni Ottanta, poiché in ospedale la consultazione per le donne incinte era di mercoledì. In attesa del loro appuntamento, le donne hanno iniziato a commerciare. In questa parte del souk in cui gli uomini sono esclusi, ci sono ricami fatti a mano che rallegrano una manica o un pantalone sul fondo o vestono un abito da sposa. Ma è soprattutto la parte vecchia di Ibra che affascina, con la maggior parte degli edifici in terra che danno comunque l'idea della ricchezza della città nel passato.
Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100