Cerca nel sito
New York attrazioni poco note

New York, 13 attrazioni che non tutti conoscono

La Grande Mela è uno dei luoghi più riconoscibili del pianeta, ma ci sono angoli meno noti che vale la pena scoprire

Panorama di New York
©iStockphoto
Veduta di New York con la Statua della Libertà
La stazione ferroviaria segreta sotto la Waldorf Astoria
L’hotel storico più famoso di New York, la cui posizione originale nel 1893 era sul sito di quello che oggi è l’edificio dell’Empire State Building, si trova al di sopra di una stazione ferroviaria segreta conosciuta come Track 61 che costituisce un’estensione del Grand Central Terminal, a poche strade dall’hotel. Il Track 61 è stato costruito negli Anni Trenta per l'ex presidente americano Franklin D Roosevelt che lo utilizzava come un ingresso privato per l’hotel, nel tentativo di mantenere la sua condizione nascosta all'occhio pubblico. Una vettura e un ascensore personalizzati (per i trasferimenti al garage dell'hotel) sono stati costruiti per ospitare la sua limousine presidenziale durante i suoi soggiorni presso l’hotel. Alla morte del Presidente non venne più utilizzato ma sulla 49a strada, dove sono indicati i numeri 101-121, si può ancora vedere l’entrata segreta che conduce all’ascensore. 

La Galleria che sussurra alla Grand Central Station
La più grande stazione ferroviaria del mondo dispone di un arco appena fuori dal Oyster Bar & Restaurant, uno dei più antichi ristoranti della città e punto di riferimento culinario noto per i suoi incredibili frutti di mare e i soffitti a volta. Se due persone si dispongono in piedi agli angoli diagonali dell'arco sono in grado di sentirsi l’un l’altro perfettamente anche quando si sussurra.

La spiaggia di Coney Island è stata nominata dopo Brighton
Con una storia simile, topografia e posizione a sud, le radici storiche di Coney Island possono essere ricondotte alla famosa località balneare inglese. Coney Island ha cominciato a diventare una destinazione turistica intorno agli anni Venti dell’Ottocento e soprattutto nel 1840, dopo che è stato costruito un ponte che lo collegava alla parte principale di New York. I tempi di trasporto più rapidi, resi possibili tramite servizi di vaporizzazione e strade di trasporto più veloci, hanno reso Coney Island un luogo di vacanza popolare per i residenti di Manhattan, Brooklyn e altri borghi di New York. Ciò ha portato alla costruzione della zona costiera di Brighton Beach nel 1878, chiamata dopo Brighton in Inghilterra, che nello stesso tempo stava divenendo anche una destinazione popolare di viaggio giornaliera per i londinesi dopo l'arrivo del servizio ferroviario di Londra e Brighton nel 1841. Simile al villaggio inglese di Brighton, Coney Island ospitava anche un grande hotel (Hotel Brighton) visitato per la maggior parte della classe media superiore all'epoca, nonché un padiglione, omaggio al Padiglione reale di Brighton costruito nel 1783, e, naturalmente, una passerella e un molo da spiaggia comparabile alla località inglese.

E’ stata la Hollywood della costa orientale
Il cuore dell'industria cinematografica americana si basava sulla costa orientale del paese prima della nascita di Hollywood nei primi Anni Trenta. Le maggiori compagnie cinematografiche, tra cui Paramount Pictures (il secondo più antico studio cinematografico superstite nel paese e il quinto più antico al mondo), hanno basato le proprie attività a New York. Diversi film noti, come il primo di Sherlock Holmes (The Return of Sherlock Holmes), sono stati girati a Kaufman Astoria Studios di Queens. Lo storico edificio, costruito nel 1920, è stato dichiarato distretto storico nazionale nel 1978: vi sono stati successivamente girati altri importanti film di Hollywood, tra cui Goodfellas e Carlito's Way e numerosi programmi televisivi americani.

La migliore vista a 360 gradi della città
Il più bel panorama si ha da Governors Island. L'apertura dell'anno scorso di The Hills, uno dei punti di riferimento più nuovi di New York, ha dato vita nuova a questa ex base militare, grazie alla creazione di un parco pubblico di 10 acri composto da quattro colline che rendono omaggio ai paesaggi collinari della Manhattan pre-coloniale, tra cui Outlook Hill, da cui i visitatori possono ammirare le migliori vedute di Manhattan e Brooklyn, nonché i migliori panorami a 360 gradi di New York Harbor, Statua della Libertà, Lower Manhattan, Brooklyn e Jersey City in lontananza.

La fauna selvatica
C'è una ricchezza di fauna selvatica tutta da scoprire, come la più alta concentrazione di falchi pellegrini del mondo, che si dice creino i loro nidi su ponti e grattacieli in giro per la città. Migliaia di specie animali si trovano nei parchi cittadini, tra cui Staten Island, con centinaia di specie di uccelli e cervi bianchi, conigli e e tartarughe. Altri animali noti sono coyotes nel Bronx, opossum, puzzole a righe e pipistrelli.

La ruota panoramica più alta del mondo
E’ un progetto previsto per il 2018 quello della ruota panoramica di 192 metri, 60 piani di un grattacielo, con un diametro di 183 metri, che verrà costruita a Staten Island e che promette di diventare uno dei punti di riferimento più importanti della città, garantendo alcune delle vedute migliori del porto di New York, dello skyline e della Statua della Libertà. 

Il primo parco sotterraneo al mondo
Sulla scia del successo della popolare High Line, un parco pubblico sopraelevato costruito su una linea ferroviaria abbandonata a West Side di Manhattan, all'inizio di quest'anno la città ha introdotto The Lowline, attualmente impostato in uno spazio preliminare per quello che sarà il primo parco sotterraneo al mondo. Previsto per il 2021, il Lowline si preannuncia uno spazio verde naturale che mira a far rivivere il vecchio Williamsburg Bridge Trolley Terminal, in disuso dal 1948, quando venne sospeso il servizio di tram in città: tutto ciò grazie ad un sistema innovativo che permette di catturare la luce solare e trasmetterla sottoterra riflettendola. 

Ospita la più grande Chinatown in Occidente
I primi immigrati cinesi arrivarono nella Chinatown di Manhattan nel 1800 quando faceva parte dell'ex quartiere di Five Points, noto come uno dei quartieri peggiori di New York, afflitto da crimine, malattie e un distretto di luce rossa noto come il Mulberry Piegare. La prima persona che ha evidenziato le condizioni devastanti di questa parte di New York è stato l'autore inglese Charles Dickens nel suo diario di viaggio americano American Notes. Oggi, abitata da quasi 150.000 residenti cinesi in un terreno di due miglia quadrate, la Chinatown di Manhattan ospita la più grande concentrazione di persone cinesi nell'emisfero occidentale. È una delle 12 Chinatowns distribuite nell'area metropolitana di New York che forma la più alta popolazione di cinesi al di fuori dell'Asia, con quasi 812.410 residenti cinesi (quasi 574.900 nei cinque borghi di New York City da soli, rendendo la Chinatown di New York la più grande in America) a partire dall'anno scorso. La maggior parte della popolazione cinese di New York risiede nel quartiere di Queens.

La Little Britain
Molte città in tutto il mondo potrebbero avere una Chinatown o due, una Little Italy e forse anche una Little Greece, ma New York City potrebbe essere la prima a avere una "Little Britain" pur se non ufficiale, al momento. La manciata di piccoli negozi intorno a Greenwich Avenue, nel quartiere alla moda di West Village di Manhattan, è diventato uno dei luoghi preferiti tra gli anglofili e gli espatriati britannici. Una delle tappe più popolari della strada è la Tea & Sympathy, una sala da tè inglese tradizionale dove si può godere dei più classici comfort britannici con un menù che offre il delizioso tè pomeridiano. 

La Cascata di Central Park
Nascosta nel North Woods, una zona boschiva di 40 acri del Central Park, c’ è la tranquilla calma di The Ravine, la cui cascata è creata da un boschetto scavato in diversi luoghi.

Il primo ospedale degli Stati Uniti
L'isola che fa parte della storica attrazione della Statua della Libertà, la Liberty Island, è anche sede di un ospedale abbandonato che risale al 1902 e che una volta serviva come struttura di detenzione per gli immigrati che arrivavano troppo ammalati e fisicamente inadatti per entrare nel paese. Il complesso è stato il primo ospedale pubblico ad aprire negli Stati Uniti e il più grande dell’epoca. Ha funzionato come ospedale fino al 1930, prima che fosse abbandonato nel 1954. Il suo edificio principale è stato restaurato e aperto come museo nel 1990.

Surf in città
Oltre l'amata Coney Island, la Grande Mela offre una serie di spiagge sabbiose, a breve distanza in metropolitana o in macchina dal cuore della città di Queens e Brooklyn, tra cui Rockaway Beach e Long Beach. La zona costiera della spiaggia di Brighton di Brooklyn, è molto popolare.
Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100