Cerca nel sito
Emilia Romagna location film Dinosauri libro Bologna Pieve di Cento

Mio fratello rincorre i dinosauri sulla via Emilia

Il film di Stefano Cipani parla di disabilità in modo speciale, approfittando della storia vera di una famiglia italiana.

Eagle Pictures
Giacomo Mazzariol aveva diciotto anni quando ha caricato su YouTube il corto The Simple Interview, girato assieme al fratello minore Giovanni, un simpaticissimo ragazzino con la sindrome di Down. Era il 2015, l'anno dopo la loro storia divenne di dominio pubblico, nel libro che oggi arriva al cinema nella - fedelissima - trasposizione Mio fratello rincorre i dinosauri di Stefano Cipani, un altro esordiente. Ai suoi 'ordini' Alessandro Gassmann, Isabella Ragonese, Rossy de Palma & Co. danno vita a una storia divertente e dai molti spunti. Che ha scelto di farsi forza di una verità totale, fino a mantenere i veri nomi dei protagonisti e le location originarie.



Giacomo è Jack, entusiasta dell'arrivo del fratello maschio a lungo desiderato per avere qualcuno con cui giocare… Un fratello "speciale", come dicono i genitori. Da quel momento, nel suo immaginario, il piccolo Gio diventa un supereroe, dotato di poteri incredibili, come un personaggio dei fumetti. Con il passare del tempo Jack scopre che in realtà il fratellino ha la sindrome di Down e per lui diventa un segreto da nascondere. Soprattutto alla ragazza di cui si innamora quando arriva al liceo,  Arianna, e ai suoi nuovi amici, per i quali suo fratello "è morto". Ma non si può pretendere di essere amati nascondendo una parte così importante di sé. La verità verrà presto a galla e alla fine Jack riuscirà a farsi travolgere dall’energia e dalla vitalità di Gio, che grazie al suo originale punto di vista riuscirà a trasformare il mondo, proprio come un supereroe.

Consigli.it per voi: Costume da drago, per essere un po' Dinosauro

Per cinque settimane, a partire dai primi di febbraio di quest'anno, sul set si è creata "una vera famiglia", come la definisce la Ragonese, affascinata dalle dinamiche tra i veri Mazzariol, spesso presenti: "Sono quasi una piccola comunità, che d à sempre una risposta condivisa. Il loro farsi forza insieme è qualcosa di rivoluzionario, e mi sembra la risposta migliore in questi tempi di bullismo". Che è uno dei temi della vicenda, che prende il via nel posteggio di un grande centro commerciale (il Parco 'Isola che non c’è'), il posto dei Mazzariol dove affrontare "discorsi importanti".



Una scelta precisa del regista, che parlando "della particolarità e unicità" della storia, spiega di aver voluto ambientarla "in un 'non luogo' perso tra le pianure del Nord e città dal sapore medioevale, senza mai nominarle; in un tempo indefinito dove si ritrovano a convivere automobili d’epoca e computer portatili". "Un mondo vintage, country, ai confini del surreale" delineato da Cipani, che ammette di esser "stato volutamente crudo, coinvolgendo lo spettatore nella profonda instabilità del reale e al contempo, leggero, provocando il fantastico".

Consigli.it per voi: Bologna, quando un posto è davvero Fico!

Atmosfere tipiche delle commedie indipendenti americane - da Wes Anderson a i Daniels - e le commedie surrealiste di Jean Pierre Jeunet e Michel Gondry, o il cinema di Hayao Miyazaki, che la produzione ha ritrovato in Emilia Romagna, tra Bologna e Pieve di Cento. Nel piccolo tra il capoluogo e Ferrara si è girato in via Matteotti, Piazza A. Costa, via G.B. Melloni, via Allende (dal lato del parco), via Luigi Campanini (nei posteggi tra via Gramsci e la raccolta del vetro), il Campetto da Basket e la vera casa dei Mazzariol. E se anche Cento - con il suo Parco del Gigante - appare tra le location utilizzate, la maggior parte dei set è stata a Bologna… Tra le immancabili piazza Maggiore, piazza Santo Stefano e i Giardini Margherita, il Liceo Da Vinci, il Museo Paleontologico Capellini di via Zamboni, l’ospedale Maggiore, il centro sociale Vag61 e l'incredibile Museo del gelato Carpigiani di Anzola, dolcissimo sponsor che ha accompagnato il film anche alla Mostra di Venezia.
 
Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100