Cerca nel sito
Londra James Bond Inghilterra 007 luoghi

Londra, sulle orme di James Bond

007 per un giorno: ecco le tappe da seguire, tra hotel di lusso, auto in mostra e cocktail rigorosamente “shaken, not stirred”

James Bond e Londra
Courtesy of ©istock
James Bond e Londra
Con l'uscita del film Spectre a Londra rinasce l'interesse turistico per tutto ciò che circonda James Bond, dall'auto al suo drink preferito. La guida Condé Nast Johansens suggerisce l'albergo perfetto per entrare nell'atmosfera: è The Royal Horseguards, un lussuoso edificio storico di stile vittoriano superbamente posizionato a Whitehall, a Trafalgar Square. L'edificio è stato il quartier generale del Servizio Segreto Inglese durante la Prima Guerra Mondiale: il suo primo direttore viveva e lavorava qui ed è a lui che si è ispirato Ian Fleming per il personaggio di "M".


 

Con un semplice biglietto di ingresso, le auto usate nei film di 007 possono essere ammirate al London Film Museum in Covent Garden, dove la mostra "Bond in motion" ha avuto tanto successo da essere prorogata. Ci sono non solo l'archetipo di tutte, la famosa Aston Martin BD5, ma anche la maestosa Rolls-Royce Phantom III e l'indimenticabile Lotus Esprit S1 che diventa sottomarina in "La spia che mi amava". Se siete indecisi su quale è il vostro Bond preferito, da Madame Tussauds potrete scegliere tra tutti i sei attori che lo hanno interpretato: le loro statue di cera sono state esposte per la prima volta tutte assieme nel celebre museo in occasione proprio del lancio del nuovo film di Sam Mendes. 


 
Il James Bond Tour organizzato da Duck Tours conduce in 75 minuti attraverso alcune location usate per i film e anche alla casa del suo creatore Ian Fleming. Al termine, un veicolo anfibio si lancerà nel fiume proprio dove si trova il palazzo dell'M16, quartier generale del Secret Intelligence Service a Vauxhall Cross, che si vede bene in Skyfall. Per un'esperienza adrenalinica, provate una corsa fast and furious sul Tamigi con una Thames Jet RIB boat, che passa a tutta velocità sotto dieci famosi ponti. 
 
Non si può fare a meno di assaggiare il famoso Martini cocktail al Duke's Bar in St. James's Place. è qui che è nata la famosa frase "shaken, not stirred". Ma la notte è ancora giovane e allora perché non concludere la serata nelle sale da gioco dell'Hippodrome a Leicester Square o al casinò Les Ambassadeurs vicino a Hyde Park Corner, dove Sean Connery accendendosi una sigaretta pronunciò la battuta immortale: "Il mio nome è Bond, James Bond"?


 
Un'atmosfera di intrigo e di mistero pervade ancora oggi gli spazi magnificamente arredati del Royal Horseguards Hotel, che si dice nascondano una rete di tunnel sotterranei usati da Sir Winston Churchill durante la II Guerra Mondiale. Dietro la sua facciata, che ricorda un castello francese, gli interni sono decorati da ricche boiserie, bronzi, alti soffitti, candelabri e sontuosi tessuti di colore rosso attualizzati da eleganti rifiniture contemporanee. 

Leggi anche:
 
Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per Paese Regno Unito
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100