Cerca nel sito

Le grotte di Israele, patrimonio da scoprire

Quattro antiche grotte nella zona del Monte Carmelo entrano a far parte della lista mondiale dell'Unesco dei patrimoni dell'umanità

Monte Carmelo, Israele
Shutterstock
Quattro antiche grotte della zona del Monte Carmelo, in Israele, sono state riconosciute come Patrimonio dell'Umanità dalle Nazioni Unite. Si tratta di quattro grotte che contengono le prove dello sviluppo dell’umanità in questa area, Tabun, Jamal, El-Wad e Skhul, tanto da essere poste sotto tutela al fine di garantirne la conservazione per le generazioni future.

Le quattro grotte, denominate Nahal Me’arot/Wadi El-Mughara, sono ubicate in una delle più importanti zone fossili del Mediterraneo e contengono manufatti che coprono 500.000 anni di evoluzione umana, dal Paleolitico inferiore fino ad oggi.

ISRAELE TRA MARE E DESERTO

Complessivamente, si estendono su un'area di 54 ettari che fornisce prove e testimonianze dell’evoluzione del passaggio di vita dell’uomo, da raccoglitore e cacciatore ad agricoltore, ovvero ad un vita comunitaria più sedentaria.

In Israele, sono numerosi i posti siti sotto la tutela dell'Unesco. Tra questi, Masada, la città vecchia di San Giovanni di Acre, la Città Bianca di Tel Aviv, Megiddo e Tel Hazor, Beer Sheva, la Via dell'incenso nel deserto del Negev, i Giardini Bahai di Haifa, il Giardino del Bab di Haifa, e ora, appunto, le Grotte di Me'arot Nahal.

GERUSALEMME SVELA UN ALTRO DEI SUOI MISTERI
Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per Paese Israele
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100