Cerca nel sito
Vacanze in Francia: Nantes

La doppia anima di Nantes

Eletta come Città più graziosa d'Europa, Nantes vive sospesa tra storia e modernità

Panorama con Anneaux
© annonces-caravaning.com
Qualcuno dice che Nantes, capoluogo della Loira Atlantica, sia stata una bella addormenta che si è risvegliata da un lungo torpore. Effettivamente è una delle città più vivaci della Francia e qualche anno fa il settimanale Times l’ha anche eletta come Città più graziosa d’Europa. In patria è considerata uno dei luoghi dove si vive meglio, grazie ad un sapiente turismo di qualità che promuove destinazioni meno battute. Se fino alla fine degli Anni Ottanta era una città in declino a causa dei cantieri navali in chiusura per la crisi dell’industria portuale, della scarsa vita culturale e di una noia imperante che aleggiava tra i suoi abitanti, oggi Nantes è una metropoli in continuo movimento, conquistata da tutte le forme di arte e di cultura, a volte anche stravagante ed eccentrica.

E’ stato dato un nuovo impulso al centro disegnato da eleganti edifici, belle piazze, piste ciclabili e numerosi spazi verdi: sono stati recuperati antichi palazzi, ristrutturate lussuose residenze, trasformate le vecchie fabbriche in locali innovativi. Qui convivono egregiamente due anime: quella storica, con le sue testimonianze medievali e settecentesche, e quella contemporanea, dove ad imperare sono design e creatività. Non per altro ha dato in natali a Jules Verne, tra i più visionari scrittori europei e padre della moderna fantascienza.

Una passeggiata nella città vecchia significa prima di tutto ammirare il Castello dei Duchi di Bretagna, una maestosa fortezza in granito e tufo bianco circondata da ampi fossati, con tanto di ponte levatoio. Il Palazzo Ducale ospita il Museo di storia di Nantes, che ripercorre le vicende della città dalla nascita della Bretagna fino ai giorni nostri. A poca distanza si trova il Museo di Belle Arti, ricco di preziosi dipinti di artisti europei. Nel perdersi tra il dedalo di viuzze che caratterizza la parte storico-medievale si arriva alla Cattedrale di San Pietro e Paolo, di epoca tardogotica ma restaurata nel 1972 dopo un incendio. Un'altra bella chiesa è quella del Sacro Cuore, di fine Seicento, con un magnifico campanile ottocentesco. Alle sue spalle si adagia il vivace quartiere di Bouffay.

Proseguendo è d’obbligo una sosta al Museo dedicato a Jules Verne: ospitato in una villa dell’Ottocento e rinnovato nel 2005, centenario della morte dello scrittore, accoglie libri, lettere, documenti personali, autografi. Verne si ispirò non solo ai racconti di viaggio dei marinai, ma anche allo spettacolo offerto dal porto e dalle prime industrie della città. Oggi, un ex fabbrica di biscotti di burro è diventata uno dei locali più alla moda di Nantes: si tratta del Lieu Inique, spazio culturale, centro d’arte e di spettacolo, uno dei numerosi luoghi che segnano la rivincita della bella città francese.

Vai alla GUIDA NANTES

Segui la Rubrica Arte e cultura

Leggi anche:
Sulle orme di Jules Verne
Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per regione
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati