Cerca nel sito
Ungheria location film Midsommar Svezia Harga Budapest

La Budapest dei dannati di Midsommar

Nel nuovo film del regista di Hereditary, Ari Aster, si rinnova una tradizione classica del genere horror.

Eagle Pictures
Avrebbe dovuto essere un semplice slasher, ma poi ci ha messo le mani il regista di Hereditary… e lo ha trasformato. In un "film su una separazione travestito da film horror folcloristico" ambientato in un villaggio della Svezia. Almeno apparentemente. Midsommar - Il villaggio dei dannati di Ari Aster, infatti, promette di bissare il successo dell'incredibile esordio dell'anno scorso. E anche grazie alle location ungheresi scelte dal regista di New York. Dall'unione dei set di Budapest e della creatività visionaria di Aster nasce oggi una fiaba cinematografica impregnata di terrore, in cui un mondo fatto di oscurità prende vita in pieno giorno.

Su Amazon.it l'edizione limitata di Hereditary - Le radici del male

Protagonisti della vicenda sono Dani e Christian, una giovane coppia americana in crisi. Dopo che una tragedia familiare si è abbattuta sulla vita di Dani, solo il dolore ormai li tiene insieme. A quel punto Dani decide di unirsi a Christian e ai suoi amici in un viaggio che ha come meta un festival estivo in un remoto villaggio svedese. Ma ciò che era iniziato come una spensierata avventura estiva nella terra della luce eterna, prende una svolta sinistra quando gli abitanti del villaggio invitano i loro ospiti a partecipare alle festività che rendono quel paradiso pastorale sempre più snervante e incredibilmente inquietante.



Per evitare problemi logistici (e la legislatura svedese), oltre che per godere di una maggiore illuminazione naturale, il film è stato girato in Ungheria durante l'estate. A Budapest, come detto, a partire dal 30 luglio 2018 e fino all'ottobre dello stesso anno. Lì regista e produzione hanno ricostruito - in un paio di mesi - la provincia dell'Hälsingland e il villaggio di Hårga, dove tutto accade nella finzione cinematografica.

Consigli.it per voi: i film dell’orrore di maggior successo di tutti i tempi

Incredibile a dirsi, per rendere l'operazione più credibile, come attori del film sono stati scelti dei cittadini del villaggio svedese originario, trasferiti nei luoghi delle riprese! "Abbiamo cercato di capire come vivesse la gente nella scandinavia rurale e religiosa, da 500 anni fa al giorno d'oggi - ha dichiarato lo scenografo Henrik Svensson. - Abbiamo osservato gli elementi naturali e come le persone curassero piante e animali, contesto incluso, fino alle pitture sui muri". E proprio su alcune pitture medievali scoperte nello scouting in Hälsingland sono state basate le decorazioni che vediamo sullo schermo, dipinte a mano dall'artista Ragnar Persson.



"Nascosto in questi dipinti c’è tutto quello che accadrà nel film senza dare agli spettatori nessun segnale - dice Aster. - Midsommar contiene un sacco Easter Eggs". "È come una versione distorta e fantastica di ciò si potrebbe vedere e sentire in un villaggio rurale di Hälsingland durante un festival di mezza estate", conclude. E per realizzarla, tutto il set è stato costruito da zero, fuori Budapest, a partire dal villaggio di Hårga: "Sentivo che per il pubblico fosse importante poter vedere diverse parti del villaggio, come se fosse davvero lì a festeggiare con gli Hårga", ha dichiarato ancora il regista parlando della sua ricerca di ispirazione tra le case coloniche delle campagne della Svezia quanto nei dintorni dell'Ungheria.
Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati