Cerca nel sito
Repubblica Ceca Conseguenza film location Labem Lenesice Usti Praga

Keira Knightley attraversa la Praga devastata de La conseguenza

Nel film di James Kent, l'attrice è affiancata da Alexander Skarsgard e Jason Clarke.

20th Century Fox
Fa decisamente effetto che per rappresentare la Germania del 1946 i produttori del La conseguenza di James Kent abbiamo voluto adattare alcune location della Repubblica Ceca. Gran parte del film con Keira Knightley, Alexander Skarsgard, Jason Clarke e Tom Bell è infatti stata girata a Praga e nella regione di Ústí nad Labem, nella Boemia settentrionale. E con successo, a vedere il risultato finale in sala da questo giovedì 21 marzo.



Nel 1946 nella Germania del secondo dopoguerra, Rachael Morgan arriva tra le rovine di Amburgo nel corso di un rigido inverno per ricongiungersi con il marito Lewis, un colonnello britannico incaricato di ricostruire la città distrutta dal conflitto. Mentre si avviano verso la loro nuova abitazione, Rachael rimane sorpresa dall'apprendere l'inaspettata decisione del marito: vivranno infatti insieme al precedente proprietario della casa, un vedovo tedesco, e alla problematica figlia dell'uomo.

Leggi anche: Cracovia, la città polacca della storia e della bellezza

Adattamento cinematografico del romanzo del 2013 The Aftermath scritto da Rhidian Brook (anche co-sceneggiatore nel film), la vicenda si svolge in una Amburgo distrutta dai bombardamenti. Una ambientazione che la scenografa Sonja Klaus ha dovuto ricostruire - prima che si iniziassero le otto settimane di riprese svoltesi tra la Germania e la Repubblica Ceca a partire dal gennaio del 2017 - in modo credibile. "Volevamo mostrare dove vivevano le persone e mostrare come sopravvivevano tra le macerie, - ha spiegato la Klaus, aggiungendo di essersi aiutata con delle "fotografie di riferimento che mostravano la vastità delle macerie e il modo in cui le persone continuavano a vivere nelle loro case nonostante la devastazione".

Leggi anche: L’epoca della Guerra Fredda secondo John le Carré

Tralasciando le scene girate tra la stazione di Rheinsberg, nel Brandenburgo, e quelle ospitate dalle località Ceche di Labem, Mlada Boleslav, Lenesice e della regione boema di cui dicevamo, l'impegno maggiore per quanto riguarda la costruzione dei set è stato quello relativo a un paio di luoghi principali, entrambi a Praga: una fabbrica di zucchero deserta e una strada completamente sventrata. Anche se il cuore del film è senza dubbio la maestosa Villa Lubert. Per la residenza immacolata dove si svolge la maggior parte della storia non di voleva nulla di troppo eccessivo, ma che trasmettesse un fascino capace di intimidire Rachel…



"Le dimensioni della casa erano importanti, perché fosse evidente la ricchezza dei proprietari, ma anche per scopi pratici, come quello di poter lavorare nel suo interno con un'intera squadra", come svelato dalla scenografa. Che alla fine ha sfruttato una casa fuori città per gli esterni e una grande dimora vicino Amburgo per gli interni. "La casa perfetta", come la definisce lei, nella quale si è riusciti a "cambiare intere stanze per adattarle alla sceneggiatura".

"La casa illustra davvero i personaggi - conclude la Knightley. - È perfetta come casa di Lubert; una casa che Rachael non capisce e che assolve allo scopo di spaventarla… Lei che non sa nulla delle cose in essa contenute. Riprodotte con elementi di ogni tipo, onnipresenti, che hanno davvero aggiunto spessore alla cornice. L'attenzione ai dettagli è stata davvero incredibile!".
Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per Paese Rep. Ceca
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati