Cerca nel sito
sharm el sheikh clima e viaggi gennaio

Inverno sul Mar Rosso: Sharm El Sheikh

La destinazione più frequentata del Mar Rosso: ecco i periodi migliori per partire, le attrazioni e qualche offerta da prendere al volo.

Sharm El Sheik
©Shutterstock
A poco più di tre ore di volo dall’Italia si può trovare sole, caldo, mare blu, acque dove diventare provetti sub e dove appassionarsi di snorkelling: è Sharm El Sheikh, una delle destinazioni più frequentate del Mar Rosso, che sa unire alla vacanza di completo relax e divertimento anche soggiorni per chi vuole fare un tuffo nella storia.

Da non perdere sono, infatti, le escursioni sul Monte Sinai, avvolto da una magica atmosfera mistica, e allo splendido complesso del Convento di Santa Caterina, il più antico monastero cristiano ancora esistente che si trova alla foce di un canyon inaccessibile, a 1500 metri di altezza. Quello che maggiormente caratterizza la località egiziana è la ricca offerta turistica, con strutture di ogni tipo, situate lungo la costa. A fare da padrone sono i resort e gli hotel, vere e proprie piccole città-stato autosufficienti, dove non mancano attrezzatissime spa e vivacissimi casinò, pronti a soddisfare qualsiasi desiderio per vivere un soggiorno senza pensieri.

IL RICHIAMO DI SHARM EL SHEIK: LE FOTO

Come all'Eden Village Tamra Beach, situato di fronte all'isola di Tiran, che fino al 24 febbraio propone un soggiorno di 8 giorni/7 notti trattamento all inclusive a 490 euro a persona, o anche il Veraclub Queen Village, villaggio vacanze targato Veratour, che si offre con un fronte mare di 200 metri ricco di calette. La proposta per una settimana parte da 530 euro a persona. Entrambi i pacchetti sono comprensivi di voli dall'Italia.

Eccco quindi che Sharm El Sheikh risulta essere una delle destinazioni più abbordabili a livello economico, e continuano abbondanti le richieste per soluzioni di viaggio verso questi lidi: non esiste periodo dell'anno che non veda la presenza di turisti. Una caratteristica importante è il fatto che qui non piove praticamente mai, neanche in inverno, e gli unici fattori sfavorevoli sono gli sbalzi termici invernali e le temperature altissime in piena estate.

E’ ad agosto, infatti, il periodo in cui Sharm è presa d’assalto per via delle ferie più o meno forzate, ma è proprio la piena estate il momento più sconsigliato, a causa delle temperature bollenti e all’alto tasso di umidità. Sono da preferire, quando è possibile, le partenze in primavera, quando le temperature sono alte ma non eccessive e l'umidità non è al massimo, o i mesi di settembre e ottobre, anche se in questo caso le giornate si accorciano.

IL RICHIAMO DI SHARM EL SHEIK: LE FOTO

Chi invece ha la possibilità di organizzare una vacanza da fine novembre a gennaio sappia che il caldo è moderato, con punte piuttosto fresche durante la sera (quindi occhio a portare anche abbigliamento pesante) e per fare il bagno in mare i più freddolosi indossano una muta. Stare in spiaggia, seppur senza folla, per molti non è proprio possibile con temperature che possono arrivare anche a 24° durante il giorno, con punte che di sera toccano i 14-15° con un forte sbalzo termico.

Conviene quindi partire da gennaio a giugno e da settembre ad ottobre, che sono i mesi ideali per Sharm, pur apprezzando maggiormente il mare e tutte le infinite possibilità di svago ad esso legate in estate. C’è da tenere in considerazione, infine, anche il fatto che gli egiziani seguono il Ramadam, per cui buona regola è informarsi prima di partire per evitare problemi legati al fatto che durante questo periodo molti negozi sono chiusi e potrebbe essere difficile trovare chi porta avanti normali operazioni quotidiane.

IL RICHIAMO DI SHARM EL SHEIK: LE FOTO

Leggi anche:
Sharm El Sheikh, paradiso per i sub
Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per Paese Egitto
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100