Cerca nel sito
Kenya: safari a cavallo

In Kenya per sperimentare il safari a cavallo

Il Kenya è il paese africano dove è più facile avvistare gli animali selvaggi. Per un'esperienza davvero straordinaria un safari a cavallo permette di essere tutt'uno con la natura circostante.

Zebra nella savana
Courtesy of © Kostyantyn Ivanyshen/Shutterstock
E’ il simbolo del continente africano, il paese che più di tutti gli altri realizza i desideri del turista: il contatto con l’Africa selvaggia, le savane popolate di animali, il mare con bellissime spiagge, la barriera corallina, il tutto unito a culture e tradizioni ancestrali. E a far da cornice a tutto questo una natura mozzafiato, che va dalle foreste equatoriali alle vette innevate, passando per aridi deserti. C’è proprio tutto in Kenya, il paese africano dove è più facile avvistare gli animali. E infatti, per quel che riguarda l’organizzazione di safari, c’è solo l’imbarazzo della scelta tante sono le opportunità offerte dalle riserve e dai grandi parchi: ognuno ha i suoi angoli caratteristici, dove il contatto con la natura diventa totale e lasciarsi avvolgere da spettacoli unici al mondo è una conseguenza immediata.

E’ in Kenya che, da oltre un secolo, gli inglesi hanno preso in prestito la filosofia del “ki-swahili”, ovvero quella parola magica che significa “viaggio, scoperta, esperienza”, proprio per indicare tutta l’essenza del safari, diventato quindi una sorta di incontro-avventura con la fauna africana. Cento anni or sono si utilizzavano i cavalli per viaggiare attraverso questo straordinario paese: vuoi per andare a caccia grossa nelle savane o semplicemente per spostarsi da un ranch all’altro, fatto sta che oggi il fedele destriero è stato abbondantemente superato dai più moderni fuoristrada. Ma per godere a pieno degli scenari mozzafiato, delle riserve naturali e dei parchi pieni di animali selvaggi, il Kenya Tourist Board offre la possibilità di rivivere la centenaria tradizione del safari a cavallo, con tutto il fascino e la magia di una volta. Il cavallo permette un contatto più diretto con flora e fauna locale, e vedute, profumi, suoni, emozioni sono condivise sia dal cavaliere che dall’animale.

I percorsi più famosi sono quelli che percorrono le piane del Parco Nazionale dell’Amboseli e giungono alle falde del Kilimanjaro, attraverso le savane della Riserva del Maasai Mara, dove è elettrizzante e indescrivibile l’emozione di galoppare tra centinaia di migliaia di gnu e zebre arrivate nelle piane con la grande migrazione, ma anche trottare tra elefanti ed antilopi è un’esperienza da ricordare per tutto il resto della vita.

Per non parlare poi delle cavalcate alle pendici del Monte Kenya, ancora poco conosciute al viaggiatore italiano, o quelle nell’altipiano Laikipia, da dove si possono ammirare vedute direttamente sugli strapiombi della Rift Valley. E allora via, a stretto contatto con la natura su purosangue per escursioni di una giornata o di più giorni, magari dormendo in tende attrezzate con tutti i comfort o nei lodge più charmant che si incontrano lungo il percorso. Unica regola: la tutela e la salvaguardia dell’ecosistema, che include la conservazione della flora, della fauna e della tante popolazioni tribali che vivono in questi territori.

Vai alla GUIDA KENYA

Informazioni

Kenya Tourist Board
Via Monte Rosa 20, Milano
Tel. 02/ 36561179
www.magicalkenya.it

Leggi anche:
Safari in Kenya
Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per Paese Kenya
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati