Cerca nel sito
Polinesia Francese: piatti tipici e ricette

Il giro dei sapori in Polinesia

Il paradisiaco arcipelago dell'Oceano Pacifico, oltre ad incantare con lo splendore della sua natura, delle sue acque e delle sue genti, delizia le papille gustative di chi ne vuole sperimentare la cucina locale.

Tahiti barca fiori e frutti
©TAHITI TOURISME
Vai alla Guida Polinesia Francese

È un autentico paradiso terrestre non ancora contaminato dalla mano dell’uomo, in cui le popolazioni vivono in armonia con il territorio e la natura del luogo, ancora legate alle più affascinanti ed antiche tradizioni.

Le più belle foto della Polinesia e di Tahiti

Il viaggiatore che si affaccia alle meraviglie della Polinesia, oltre ad entrare in contatto con una natura mozzafiato ed un popolo vivace ed accogliente, ha la possibilità di conoscere diversi aspetti di una cultura ricca e multisfaccettata tra cui quello estremamente accattivante della cucina locale, in grado di soddisfare i palati più esigenti. Quella polinesiana, infatti, è una cucina estremamente sfiziosa e leggera che nasce da un singolare incontro tra diverse tradizioni culinarie, quella francese, quella cinese e, in minima parte, anche quella italiana. Un interessante incrocio di sapori ottenuto da ingredienti rigorosamente di origine locale e con metodi di cottura che affondano le proprie radici in tradizioni molto antiche.

Nella cucina polinesiana, infatti, i cibi vengono cotti all’interno di forni ricavati da buchi nel terreno, in cui vengono inseriti avvolti da foglie e appoggiati su pietre dove vengono sottoposti ad una lunga cottura di diverse ore ricoperti di terra. Nella Polinesia francese dentro questi particolari forni, gli himaa, vengono preparati gustosi stufati di maialini da latte, polli al fafa, ma anche pesce e i gustosi po’e, particolari composte di frutta, il tutto rigorosamente accompagnato dal dolce ed irresistibile latte di cocco.

Sovrani incontrastati della tradizione culinaria polinesiana sono certamente pesce, crostacei e frutti di mare, di cui si pescano, nell’Oceano Pacifico, più di 300 specie spesso servite in tavola accompagnate da riso o salse tropicali a base di cocco. Tra le specie più particolari spiccano certamente il pesce pappagallo, il luccio, il marara, ma anche il più famoso salmone viene utilizzato per preparare, tra le altre, gustose ricette a base di pesce crudo come il fafaru a base di pesce marinato intero in acqua di mare per diversi giorni e condito con latte di cocco, e la kokoda che al condimento aggiunge anche il limone.

Ma anche la carne, cotta prevalentemente sulla brace, contribuisce a rendere ricca e gustosa la tradizione culinaria polinesiana. Da non dimenticare, però, anche la famosa frutta esotica di cui le isole polinesiane sono ricchissime e che con i loro colori e i sapori pieni e rinfrescanti, vengono preparati gustosi dessert aromatizzati con un tocco di vaniglia. Tuberi di taro, di tarna, i frutti dell’albero del pane ed i famosi ed apprezzati pompelmi, lime, mango, ananas, angurie, banane, papaya sono i tesori dal gusto inconfondibile di cui la flora delle isole fa dono alle nostre papille gustative e che contribuiscono anche a preparare bevande gradevoli e rinfrescanti che in alternativa ad una interessante birra locale, riempiono i bicchieri polinesiani per allegri brindisi ad alto tasso… di gradimento.

Vai alla rubrica Enogastronomia di Turismo.it

Leggi anche
Un sogno chiamato Polinesia
Polinesia, il paradiso è qui

Informazioni
turistiche
www.tahiti-tourisme.it
Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per Paese Polinesia Francese
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100