Cerca nel sito
Amsterdam musei meno noti

I musei più sconosciuti di Amsterdam

La capitale olandese meno nota: piccoli musei che nascondono vere e proprie chicche

Museo dei Gatti. Dipinto di Henriette Ronner-Knip
©Katten Kabinet. nl
Museo dei Gatti di Amsterdam. Dipinto di Henriette Ronner-Knip
Non pecca certo per carenze culturali la capitale olandese, ricca com’è di attrazioni artistiche, storiche, architettoniche per tutti i gusti. Tra tutte spiccano ovviamente il Rijksmuseum e il Van Gogh Museum, che ogni anno attirano milioni di visitatori pronti ad ammirare le più grandi opere degli artisti fiamminghi. Con la conseguenza, però, di presentarsi con gallerie molto affollate e magari code infinite. Cosi, quando l’attesa per entrare nella Casa di Rembrandt è troppo lunga o non si può prenotare un biglietto per quella di Anna Frank si può tranquillamente optare per alto. Amsterdam, infatti, è sede di oltre 50 musei molti dei quali poco conosciuti ma che custodiscono vere e proprie gemme. Eccone una selezione:

Leggi anche: AMSTERDAM, UN'ESPLOSIONE DI LUCI E COLORI

Museo fotografico Huis Marseille. Ospitato nell’ex residenza di un ricco mercante francese, ospita diverse mostre nel corso dell’anno con opere di tutti i generi fotografici mentre la collezione permanente abbraccia la storia della fotografica dagli albori fino ai giorni nostri. 
Micropia, Museo dei Microbi. Un viaggio nel mondo dei batteri per distinguere quelli buoni da quelli cattivi e per conoscere tutti quelli che vivono nel nostro corpo, in un pezzo di formaggio, sulla superficie di uno spazzolino da denti solo per fare qualche esempio. Si tratta di un museo interattivo pieno di microbi che possono essere esaminati utilizzando microscopi.
Museo Ons’ Lieve Heer op Solder (Nostro Signore nel sottotetto). Si tratta di uno dei più antichi e stupefacenti musei cittadini. Dietro la caratteristica facciata di residenza si nascondono in realtà una casa del XVII secolo e una chiesa clandestina ricavata nella soffitta dell’edificio durante la Riforma, quando ai cattolici era proibito partecipare ed officiare le funzioni religiose pubblicamente. Per oltre due secoli la soffitta fu utilizzata come chiesa parrocchiale dalla comunità dei cattolici del centro di Amsterdam. Oggi sia la chiesa clandestina che l’antica abitazione fanno da sfondo a diverse mostre dedicate alla religione e all’arte contemporanea. 

Leggi anche: L'ALTALENA PIU' ALTA D'EUROPA E' AD AMSTERDAM

Kattenkabinet Il Museo dei Gatti. Per i veri amanti dei piccoli felini è una tappa da non perdere. Situato in una graziosa residenza sui canali, il Museo dei Gatti è interamente dedicato a loro e alla loro presenza nell’arte, nella cultura e nella storia. Vi sono esposti dipinti, sculture, locandine ed oggetti particolari.
Museo Van Loon. Si trova nel cuore della cerchia dei canali ed è ricavato dall’abitazione di Willem van Loon, uno dei co fondatori della Compagnia delle Indie Orientali. Si possono visitare ambienti arredati con magnifici ritratti, mobili originali e servizi in argento e porcellana risalenti a diverse epoche. Dietro la signorile dimora si sviluppa uno straordinario giardino in stile seicentesco, da cui si può ammirare la meravigliosa facciata della rimessa delle carrozze. 
Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per Paese Olanda
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati