Cerca nel sito
Hangi piatto e cottura tipica maori Nuova Zelanda

Hangi, il gusto Maori in buca

Il piatto tipico della Nuova Zelanda deriva dalla cucina del primo popolo che si insediò nel paese

preparazione carne e verdure in buca Nuova Zelanda
iStock
Preparazione dell'hangi
La Nuova Zelanda è un arcipelago che per lunghissimo tempo è rimasto isolato, permettendo alla sua natura di crescere libera, rigogliosa e salvaggia, cullata dai venti del mare e bagnata dalle numerose piogge. Un autentico regno delle meraviglie che ancora oggi, nonostante l’arrivo e le trasformazioni attuate dall’uomo negli ultimi due secoli, conserva una fauna e una flora peculiari, introvabili nel resto del mondo.

Leggi anche: I 26 PAESI PIU' PROSPERI AL MONDO

La cucina tradizionale neozelandese – nonostante le immigrazioni e le influenze della cultura europea che il paese ha subito nel corso dei secoli – deriva principalmente dalla cucina inglese. Il menu tipico è a base di carne e patate dolci, le kumara, ortaggi introdotti circa un millennio fa dai Maori particolarmente resistente alle malattie dei tuberi, che sono rimasti alla base della loro alimentazione per secoli.
 
Di derivazione anglosassone anche le bevande: la più diffusa è senz’altro il tè, di cui i neozelandesi sono accaniti consumatori. Segue la birra, anch’essa molto amata. Negli ultimi anni si sta diffondendo l’uso del vino, grazie soprattutto ai grandi passi avanti che la viticoltura ha fatto nel Paese (alcuni bianchi neozelandesi hanno ottenuto prestigiosi riconoscimenti a livello internazionale).

Leggi anche: NUOVA ZELANDA: 5 COSE DA SAPERE PRIMA DI PARTIRE
 
Nonostante tutto, la cucina neozelandese non gode di ottima fama. Sicuramente più interessante quella maori il cui influsso è presente in molti piatti del paese e che è caratterizzata da un particolare tipo di cottura al vapore grazie al quale i cibi non necessitano di aggiunta di grassi durante la preparazione. Il piatto della tradizione Maori per eccellenza – da cui prende il nome il tipo di cottura dell’antica popolazione - è l’Hangi: una preparazione a base di carni, spesso di pecora, e verdure preparato cuocendo il cibo in una buca scavata nel terreno e ricoperta da un asse di legno. A Rotoura, il banchetto viene associato a un buffet accompagnato da uno spettacolo folkloristico di danza Maori.

Leggi anche: LA MAGIA DELLE GROTTE LUMINOSE IN NUOVA ZELANDA (Stile.it)
 
La Nuova Zelanda è uno tra i paesi dove si trovano i più grandi allevamenti di ovini al mondo. I Maori sono i primi abitanti della Nuova Zelanda. Di origine polinesiana, questo popolo si insediò nel paese poco dopo il 1000 d.C. I cibi sono solitamente cotti in forni interrati, riempiti opportunamente con brace calda. Maiale, pollo, agnello e pecora sono le carni cucinate nell'Hangi (forno all’aperto fatto di pietre), come contorno invece l'immancabile kumara, cipolle, cavolo, patate, carote e zucca. Tutto può essere aggiunto di Taro (pianta polinesiana) che avvolto conferisce un gradevole gusto piccante. Le costolette di agnello sono molto diffuse anche nella cucina non Maori e vengono solitamente consumate accompagnate dalla deliziosa salsa di menta.
 
Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per Paese Nuova Zelanda
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati