Cerca nel sito
Piatti tipici Giappone ricetta Gyudon

Gyudon, il pasto "fast" di Tokyo

La ricetta di un piatto unico servito in ciotola a base di riso, carne di manzo e cipolla

carne con riso giapponese
iStock
Manzo con cipolla
Poco conosciuto in Occidente, il gyudon è uno dei cibi più popolari in Giappone. E anche tra i più gettonati e “fast” perché considerato nutriente e facile da mangiare durante le brevi pause della frenetica vita del Sol Levante. Letteralmente “ciotola di riso con carne di manzo”, il gyudon fa parte della famiglia dei “donburi” (scodella), ossia di quei piatti serviti in una scodella con riso bianco che fa da base a topping di carne, verdure o pesce cucinati in modo da insaporire il riso. 
 
 
È un piatto familiare, protagonista dei ristorantini di gyudon, affollati negozi specializzati in questa ricetta in cui i lavoratori consumano il loro pasto velocemente per cedere il posto al cliente successivo. 
Una pietanza a metà strada tra il secondo piatto e la zuppa che molti supermercati aperti 24 ore su 24, propongono anche in versione liofilizzata. Ma il gyudon è anche il pasto che non manca mai nelle case di Tokyo, uno dei must della cucina giapponese in generale, come per noi la pasta al pomdoro.
 
 
Composto da una ciotola di riso condita con carne e cipolla a fuoco lento in una salsa leggermente dolce, viene aromatizzato con dashi, salsa di soia e mirin (vino di riso dolce). È comunemente servito con beni shoga (zenzero in salamoia), shichimi (peperoncino in polvere con mix semi di sesamo), e un contorno di zuppa di miso. Ecco la ricetta da preparare in casa.
 
Ingredienti per 4 persone
Riso bollito (chicco tondo e bianco)
Carne di manzo 400gr tagliato a fettini sottili
250 ml di brodo dashi (brodo di pesce)
1 cipolla 
1 cipollotto
5/6 cucchiai di shoyu (salsa di soia)
3 cucchiai di mirin (vino di riso)
2 cucchiai di sake (distillato di riso)
2 cucchiai di zucchero
zenzero fresco tritato (la quantità varia a seconda del gusto personale)
zenzero in salamoia
 
Mettere in una pentola abbastanza larga la salsa di soia, il mirin, il sake, lo zucchero. Far cuocere la salsa fino al bollore. Dopo aver “stracciato” la carne con le mani in striscioline non troppo lunghe nè troppo larghe, fatela bollire per pochi secondi in acqua, passatela nella salsa per un minuto in modo da insaporirla, ma senza farla cuocere troppo. A questo punto si toglie la carne e si aggiunge alla salsa che rimane nella pentola il brodo, la cipolla e lo zenzero fresco tritato. Riportare a bollore. 
 
Leggi anche: RICETTA LIGHT: RISO VENERE AL LIMONE (Stile.it)
 
Far cuocere per 5 minuti e aggiungere nuovamente la carne. Continuare la cottura per altri 5/6 minuti, cercando di non far asciugare completamente il brodo. Mettere il riso nelle ciotole e coprirlo con la carne, guarnirlo con la parte verde del cipollotto tagliata a rondelline sottili, una spolverata di sesamo tostato e un po’ di zenzero in salamoia, che stempera il dolciastro della carne e profuma il riso. (worldfood.it)
Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati