Cerca nel sito
Guyana francese spiagge clima mare

Guyana Francese: 5 cose da sapere prima di partire

Lontana dai circuiti di massa, il paese dell'America del Sud offre una natura incontaminata

Fiume Kaw
©iStockphoto
Villaggio sul Fiume Kaw, Guyana Francese
PERCHE’ ANDARE 
Situata a nord est dell’America del Sud, tra Suriname e Brasile, la Guyana, dipartimento d’oltremare francese, è un vero e proprio paradiso dell’ecoturismo. La sua foresta amazzonica ammonta ad 8 milioni di ettari e ricopre il 90% del territorio. Percorsa da numerosi fiumi e torrenti, è una di quelle destinazioni alternative dove si vive il contatto con la natura in maniera totale: il suo fascino è infatti svelato soprattutto a chi sceglie di scoprirla navigando, nel modo più tradizionale possibile.

DA NON PERDERE
Il Maroni è una vera e propria attrazione turistica: le escursioni in piroga sul fiume sono imperdibili. Si tratta del fiume più lungo del paese con i suoi 520 chilometri di lunghezza. Navigandolo si scoprono villaggi locali abitati dalle popolazioni di etnia amerinda o di origine africana e isolette dai tipici panorami, ricche di cascate e vegetazione lussureggiante. Tra le riserve naturali più note le Marais di Kaw, che si estendono per circa 100 mila ettari, sono attraversate dal fiume Kaw e sono sormontane da una montagna: qui si possono ammirare 3 specie protette di caimani e numerosi uccelli. Il birdwatching come l’osservazione della natura in generale è una delle attività principali grazie alla compagnia di esperti eccellenti che conoscono bene flora e fauna locali. Nella Riserva Naturale dell’Amana si assiste alla deposizione e alla schiusa delle uova di tartaruga. La Guyana non è solo natura. Visitare Saint Laurent e le Isole du Salut significa fare un viaggio nella storia. Saint Laurent du Maroni, la seconda città della Guyana, è celebre per il suo carcere. La capitale Caienna è intrisa di fascino un po’ esotico un po’ francese: partendo dalla collina che sovrasta la città si visita il Forte Ceperou da cui si gode uno spettacolare panorama e poi si scende verso Plase des Palmistes, cuore cittadino. L’antica prefettura è un edificio insediato all’interno di quello che è stato un convento gesuita costruito nel 1749. Tra i pochi musei presenti spiccano il Museo dipartimentale Franconi, una piccola esposizione in una casa creola ricca di documenti sulla storia del paese, e il Museo delle Culture della Guyana dove ammirare diverse stampe di gruppi etnici, che si trovano all’interno di una vecchia residenza di minatori. 

CON CHI ANDARE
Con Tour 2000 si scopre la Guyana con un tour di 9 giorni/ 7 notti in auto, essendo un paese europeo. Il noleggio dell’auto è infatti la soluzione più funzionale ed economica. Il viaggio si sviluppa tra la capitale Cayenne, l’Amazzonia e i suoi villaggi, Kourou, l’antico penitenziario nelle Isole delle Salvezza, il Centro Spaziale  e Saint Laurent du Maroni. 

COSA PORTARE
Il periodo migliore per organizzare un viaggio in Guyana francese va da metà agosto a metà novembre che sono i mesi meno piovosi anche se più caldi. Da portare, durante tutto l’anno, vestiti leggeri e in fibra naturale, con qualche capo a manica lunga giusto per difendersi dalle zanzare e una felpa leggera per la sera. Da non dimenticare cappello per il sole e ombrello o impermeabile leggero. 

CURIOSITA’
Una particolarità della Guyana francese è la presenza del CSG, Centre Spatial Guyanais. Si tratta di una stazione spaziale che si trova nei pressi della città di Kourou, da cui ogni anno decollano razzi, satelliti e sonde dirette nello spazio. Offre la possibilità di visitare le sue installazioni avveniristiche.
Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per Paese Guyana
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati