Cerca nel sito
Piatti tipici Vietnam Goi Cuon

Goi Cuon, freschezza in carta di riso del Vietnam

I tipici involtini con verdure di stagione sono al 30° posto nella classifica dei "50 cibi più deliziosi al mondo" secondo la CNN Go

involtini primavera Vietnam
iStock
Goi Cuon
I Goi Cuon, conosciuti anche come “involtini vietnamiti fresci” o “summer rolls”, si trovano alla 30ª posizione nella classifica dei "50 cibi più deliziosi del mondo" redatta da CNN Go del 2011.
 
La cucina vietnamita si distingue da altre vicine come quella cinese per le sue ricette meno condite, oltre che per l’influenza della cucina francese dovuta ai tempi della colonizzazione. Vanta una varietà in grado di accontentare tutti i gusti e ha la fama di essere fresca, ricca di erbe aromatiche e verdure salutari. Nella zona nord del paese è più facile trovare quei piatti a base di riso e noodles, più in linea con le ricette cinesi provenienti dal confine vicino. Spostandosi verso sud, nella zona di Hoi Chi Minh, si risente invece delle influenze della cucina cambogiana e delle conseguenze del clima, che favoriscono sapori freschi: cocco, erbe forti, e cibi più dolci.
 
Leggi anche: RISTORANTI ASIATICI: LA TOP FIVE (Stile.it)
 
Comuni anche in Cambogia e spesso consumati come antipasto in tanti ristoranti vietnamiti in Europa e nel mondo, i Goi Cuon sono considerati la versione più salutare e leggera degli involtini primavera cinesi – e per questo sono noti anche come Vietnamese spring rolls. Assolutamente non fritti, sono fatti di gamberetti croccanti, vermicelli di riso, verdure ed erbe freschissime, il tutto avvolto in carta di riso che mantiene questa ricetta leggera e salutare. Le varianti con salse, con carne e altri ingredienti non mancano, ma fanno perdere la leggerezza originale del piatto vietnamita.
 
 
I Goi Cuon sono una delle portate più famose del paese asiatico. Sono estremamente freschi e leggeri, quindi sono un piatto ideale per le giornate calde, anche se i vietnamiti li mangiano soprattutto come antipasto o aperitivo. Vengono riempiti con diversi ingredienti: si va dalle versioni vegetariane o con i gamberetti della zona a Sud, a quelle con il maiale nel Vietnam del nord. Una delle maggiori particolarità degli involtini vietnamiti è che vengono serviti con tutti gli ingredienti in ciotole separate; in questo modo, toccherà al commensale creare l’involtino nel modo a lui più consono. Non necessitano di alcuna cottura e non essendo fritti, sono altamente digeribili. Sono disponibili in vecchi locali tipicamente vietnamiti con tavoli disposti sulla strada, come nei ristoranti più blasonati. L’involucro in carta di riso, i vermicelli di riso ancora bagnati dalla cottura, la salsa di arachidi, le verdure rendono il piatto davvero invitante e di sicuro gradimento.
 
Leggi anche: APERITIVO A BASE DI CRUDITA’ (Stile.it)
 
La carta di riso è utilizzata per realizzare piatti orientali cucinati con diverse ricette e diversi nomi in molte regioni dell'Asia Orientale. Si tratta di una sfoglia di farina di riso e acqua, in cui viene avvolto il ripieno a seconda del piatto da preparare. È detta anche Washi, termine che in lingua giapponese si compone di due parole: Wa, ossia Giappone, e Shi, ossia carta; si tratta di una particolare creazione di questo paese, realizzata intorno al 600, e ormai celebre nel resto del mondo, oltre che particolarmente utilizzata. I fogli cartacei sono elaborati mediante la lavorazione manuale di diverse tipologie di piante, la matsumata e il kozo, facenti parte della famiglia della dafne, e il gampi, invece appartenente alla famiglia del gelso.
 
Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per Paese Vietnam
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100