Cerca nel sito
viaggi india mare goa spiagge clima mappa informazioni utili

Goa, non solo hippy: 5 cose da sapere prima di partire

E' il più piccolo paese dell'India, destinazione ideale per chi è in cerca di sole, mare e splendide spiagge

Barghe sul fiume
©iStockphoto
Goa, scorcio panoramico con barche sul fiume
PERCHE’ ANDARE Goa è una piccola porzione dell’India occidentale che si diversifica dal resto del paese: la dominazione portoghese ha incoraggiato la religione cristiana e per questo ci sono più chiese che templi indù; è stata resa celebre negli Anni Sessanta come ritrovo di artisti ed hippie; qui si è sviluppato un genere di musica elettronica chiamato Goa trance che esula dalle tipiche musiche indiane e spesso ci si trova coinvolti in rave party che animano le notti sfrenate sulle spiagge. Oltre allo sballo, però, Goa offre anche la possibilità di rilassarsi tra la natura incontaminata fatta di lunghe spiagge bianche orlate dal mare cristallino: sono 100 chilometri di sabbia fine bianca che si affaccia sul caldo Mare d’Arabia. A questo si aggiungono fiumi che scorrono tra la verde vegetazione, i palmeti, le risaie.
 
DA NON PERDERE Panaji è la tranquilla capitale di Goa, che mantiene ancora un’atmosfera portoghese. La Chiesa di Nostra Signora dell’Immacolata Concezione si presenta in stile barocco con torri gemelle. Nella vecchia zona di Fontainhas ci sono diversi ed interessanti edifici pubblici tra cui la Casa Modea, oggi Zecca, e il Palazzo Idalcaon, ex sede del Governo. La Accademia Kala ospita le pitture murali monocrome di Mario Miranda. La città di Margao è caratterizzata dalle bianche facciate barocche delle chiese coloniali che si ergono sul paesaggio di risaie lungo i fiumi: dalla Chiesa al Monte si gode uno splendido panorama con vista mare. Nel quartiere di Aquerim sfilano grandi dimore con mura dipinte, balconi in ferro e balaustre scolpite che circondano la Chiesa dello Spirito Santo, uno dei più pregevoli esempi di tardo barocco del paese. Tra i templi più importanti spiccano lo sfarzoso tempio Sri Mangesh a Priol, il tempio Sri Mahalsa tra Priol e Ponda, il tempio Sri Narashimha Devashtan a Velinga. Ma Goa è rinomata soprattutto per le spiagge: ognuna prende il nome dal villaggio di  pescatori che vi sorge. Al nord si accede alla spiaggia Querim con una piacevole passeggiata da Aramol tra palme, barche di pescatori e bar, mentre la spiaggia Morgim è più tranquilla e consente anche di praticare il bird watching. Feste e vita notturna si concentrano per di più ad Anjuna, centro di ritrovo per hippie, ed altrettanto vivace è la spiaggia Baga, a mezzaluna, cosi come Calangute, Candolim e Siquerirm, che si estende fino al forte Aguada. Sabbia argentea caratterizza invece le spiagge presso Panaji, Dona Paula e Vainguinim, mentre al sud la spiaggia Uba Dando, di 19 chilometri, è abbastanza tranquilla come Sernatabim,
Benaulim e Varca. 
 
CON CHI ANDARE Con Getsholidays si possono scegliere diversi pacchetti di viaggio che includono tour classici dell’India con soggiorno mare a Goa, mentre con Viaggi Avventure nel Mondo si possono vivere indimenticabili esperienze a partire da 1215 euro per un viaggio di 10 giorni con partenze da Roma e Milano. 
 
COSA PORTARE Oltre all’abbigliamento per la vita da spiaggia, non bisogna dimenticare vestiti leggeri, un foulard per la brezza, una felpa leggera per la sera. Per chi vuole visitare i templi deve ricordarsi di togliersi le scarpe e di non indossare abiti troppo scollati. 
 
CURIOSITA’ Esiste un’App ufficiale su Goa, chiamata proprio Goa Official App, che tramite smartphone offre diverse informazioni sulla località. Qui si possono trovare anche informazioni e contatti per il Goa Tourism Women Taxi Service Contact Information, il servizio taxi per donne del Paese, guidato da donne, per donne.
Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per regione
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati