Cerca nel sito
Ful Piatto egiziano

Ful, sapore di legumi in Egitto

Il piatto egiziano a base di fave è un sostanzioso contorno. Ma viene consumato anche a colazione

Alessandria D'Egitto
Courtesy of©iStock
Alessandria D'Egitto
La cucina egiziana è caratterizzata da forti tradizioni culinarie locali rappresentati da piatti tipici come il Ful Madame. La maggior parte degli egiziani considera il ful medames come il piatto nazionale. 
 
Si tratta di un gustoso antipasto, ma anche della colazione egiziana, a base esclusivamente di verdure e può precedere tranquillamente un primo piatto a base di pesce come di carne. Il ful (o talvolta anche fool) è un piatto tipico dei paesi arabi. A colazione viene consumato per affrontare con energia e tenacia il resto della giornata. 
 
Realizzato con fave secche, che ne costituiscono l'ingrediente caposaldo, che vengono cucinate a fuoco lento in contenitori di rame, il ful viene generalmente preparato impiegando anche prezzemolo tagliato, aglio, cipolla, spremuta di limone e una buona dose di olio di oliva, ingredienti che rendono il ful una prelibatezza unica e sostanziosa, ma che, come accade per i piatti tipici, possono riscontrare variazioni negli ingredienti.Talvolta, ad esempio, possono essere impiegati pomodori, cumino in polvere, peperoncino o sale marino integrale tra gli ingredienti.
 
Il ful è utilizzato anche per la preparazione dei falafel. è un piatto estremamente semplice da preparare e molto comune sia in Egitto che in Palestina, Giordania, Siria e Libano. Le sue origini si perdono nella notte dei tempi e si pensa fosse già in uso ai tempi dei Faraoni. Le fave secche vengono preparate nei tipici contenitori di rame a fuoco lento, per poi essere consumate con il pane e con verdure fresche di accompagnamento.

Ful medames per 4 persone: mezzo chilo di fave secche, una cipolla, 3 o 4 spicchi d'aglio, 2 limoni, 3 o 4 uova sode, olio extra vergine d'oliva, prezzemolo, peperoncino macinato, sale, cumino macinato e paprika dolce quanto basta.
 
 
Fate bollire le fave sgocciolate e messe a bagno la notte precedente in una pentola assieme ad abbondante acqua e un pizzico di sale. Lasciate bollire per un paio d'ore mescolandole frequentemente. Procedete a scolarle in una zuppiera e conditele con sale, limone, aglio pestato, prezzemolo, cipolle e olio. Mescolate ancora, lasciate insaporire per qualche minuto e poi servite in tavola con pane.
 
Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per Paese Egitto
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100