Cerca nel sito
Francia Saint Denis attrazioni e Festival di musica 

Francia: Saint Denis, 48 ore di incanti con la musica

Le cose da non perdere durante un weekend nella città francese dove si svolge un importante festival musicale

Saint Denis monumenti
© CC BY 2.5, Wikimedia Commons
Basilica di Saint Denis
Gli amanti della musica classica non possono perdersi l’appuntamento dal 26 al 29 maggio con il Festival di Saint Denis: nato nel 1970, presenta una serie di concerti di musica sinfonica e di recital in due luoghi di eccezionale valore architettonico, la Basilica e la Maison d’Education de la Legion d’Honneur. Direttori di orchestra e solisti internazionali si uniscono a prestigiose orchestre parigine, proponendo opere di compositori del calibro di Mahler, Mozart e Schubert, ma anche opere inedite. Alcuni dei concerti in programma vengono trasmessi su uno schermo gigante di fronte alla basilica.

Leggi anche: LIONE, 48 ORE CON YOKO ONO

Ecco dunque un modo alquanto piacevole per visitare questa cittadina della regione dell’Ile de France, nel dipartimento della Senna Saint Denis, che in epoca medievale ha ricoperto un ruolo di notevole importanza tanto che si diceva “Parigi vicino a Saint Denise” . L’attrazione principale che si può iniziare a visitare in mattinata è la Basilica cattedrale, primo capolavoro monumentale dell’arte gotica: all’interno si trova la collezione, unica in Europa, di quella che può essere definita come necropoli reale in quanto consta di 70 statue giacenti e tombe scolpite che si presentano particolarmente suggestive nella luce colorata delle vetrate del XII e XIX secolo. Il mercato del centro e il mercato coperto rispecchiano l’immagine della città. Il pomeriggio si prosegue per l’altro luogo simbolo, la già citata Casa dell’Educazione della Legione d’Onore, nata come un’antica abbazia e trasformata da Napoleone in scuola destinata alle figlie dei membri della Legion d'Onore.

Leggi anche: PRIMAVERA IN PROVENZA: 5 CONSIGLI DI VIAGGIO 

Il Museo d’Arte e Storia ospita ricche collezioni non solo sulla storia di Saint Denis ma anche su quella di Parigi. Il giorno successivo vale la pena ammirare lo Stade de France, un vero e proprio tesoro dedicato allo sport e allo spettacolo che accoglie fino ad 80 mila spettatori, la Città del Cinema, creata da Luc Besson ed originata in una vecchia centra elettrica trasformata in polo cinematografico che conta 9 sale registrazione e la Fabrique de la Ville, che propone uno sguardo inedito sulla storia di Saint Denise attraverso uno scavo archeologico e l’ossatura di una casa. Sono visibili anche numerose vestigia dell’attività industriale che fiancheggiava il Canale di Saint Denis, aperto alla navigazione nel 1821.
Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100