Cerca nel sito
Francia viaggi Dunkerque Carnevale e attrazioni

Francia, a Dunkerque per il Carnevale delle aringhe

Tra sfilate e maschere anche 450 kg di aringhe nella città portuale francese

Carnevale di Dunkerque
©Tourisme.fr/Bobo Studio 
Francia, Carnevale di Dunkerque
Gli appassionati di storia ben sanno che nominando la città francese di Dunkerque si torna alla Seconda Guerra Mondiale: questo comune portuale fu infatti teatro di una delle maggiori battaglie combattute all’inizio del conflitto, nel 1940. Qui le truppe francesi e britanniche furono costrette e ripiegare, non senza gravi perdite, all’invasione nazista. Ma Dunkerque è nota nel mondo anche per un altro evento, ben più gioioso. E’ qui, infatti, che si svolge uno dei Carnevali più attraenti e caratteristici della Francia. Decine sono i festeggiamenti a base di balli, canti e sfilate coronate in cui è ricordata la figura di Jean Bart, il più famoso corsaro della zona.

Leggi anche: 5 Spa della Francia da scoprire in inverno 

Tra gennaio e marzo il Carnevale coinvolge tutta la città in un’incredibile miscela di suoni, colori e luci. Ma è nella settimana del Martedì Grasso che avvengono gli eventi più importanti, tra cui il famoso lancio delle aringhe. I partecipanti sfilano al ritmo di un’orchestra composta da musicisti in abiti da pescatori e guidati dal mazziere, vestito con il costume da soldato dell’impero. Al passaggio davanti al Municipio vengono lanciati dal balcone 450 kg di aringhe salate. Una tradizione che perde le sue origini nel XVII secolo, quando i marinai partivano per molti mesi per la pesca del merluzzo verso le terre di Terranova e dell’Islanda, e la loro partenza era l’occasione per un banchetto e grandi celebrazioni.

Scopri di più sulla Francia con Stile.it

Oltre al divertimento carnevalesco la città attrae anche per essere il terzo porto di Francia dopo Marsiglia e Le Havre, per le spettacolari dune di sabbia che si estendono sul litorale dei dintorni e per i bei palazzi costruiti a cavallo delle due guerre. Visitando il centro ci si trova di fronte ad un Patrimonio Unesco: le due torri campanarie del Municipio e della Chiesa di Saint Eloi. Quest’ultima fa parte di un bellissimo complesso del Quattrocento che ha conservato intatto sul suo aspetto esteriore nonostante i vari rimaneggiamenti. La Torre dei Bugiardi è caratterizzata da quattro piccolo orologi incastonati al centro delle pareti. Tra i diversi musei spicca il Museo Portuale, allestito nella splendida cornice dell’ex magazzino dei tabacchi, dove viene raccontata la lunga storia marittima di Dunkerque. Fiore all’occhiello sono gli scafi di tre grandi imbarcazioni: il battello faro Sandettie, la chiatta Guilde e i tre alberi Duchesse Anne. Al Museo delle Belle Arti sono ospitate una vasta collezione di dipinti italiani, francesi e fiamminghi ed una raccolta di sculture. 
Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100