Cerca nel sito
Ungheria location film Fallen Castello Schossberger Tura Budapest

Fa sognare l'Ungheria degli angeli di Fallen

Il nuovo film di Scott Hicks ci porta nella fantasia della scrittrice Lauren Kate, e ricrea la magia della sua saga letteraria tra Budapest e i castelli che la circondano

M2 Pictures
Dell'Ungheria avevamo parlato spesso, ma sempre per motivi legati al benessere e al turismo 'beauty', con gli excursus sugli impianti termali del lago di Heviz e i bagni di luna di Egerszalok. Costituisce, quindi, un deciso cambio di rotta il viaggio che vi proponiamo, nell'Ungheria di Fallen, la storia d'amore diretta da Scott Hicks (Shine, Cuori in Atlantide) e interpretata da Addison Timlin, trascinata in un mondo di angeli caduti...

Il film è ispirato all’omonima saga di best seller mondiali creata da Lauren Kate, e ha per protagonista Lucinda 'Luce' Price, una diciassettenne molto determinata che apparentemente sembra vivere una vita normale, fino a quando non viene accusata di un crimine che non ha commesso. Spedita al rigido riformatorio Sword & Cross, Luce si trova a essere corteggiata da due ragazzi - Daniel (Jeremy Irvine) e Cam (Harrison Gilbertson) - ai quali si sente inspiegabilmente legata. Sola e perseguitata da strane visioni, Luce inizia a svelare dei segreti legati al suo passato e scopre che i due giovani sono angeli caduti che si contendono il suo amore da secoli. Ma dovrà far chiarezza nei suoi sentimenti e scegliere da che parte schierarsi in un’epica battaglia tra Bene e Male per difendere il suo vero amore.



"La creazione del mondo di Fallen è un mistero, - racconta la stessa autrice. - Non capisco come mi sia venuta in mente. Per questo è stata un’esperienza straordinaria stare sul set e vedere come prendeva vita quel mondo che sognavo". Una garanzia per tutti i fan, senza dubbio. E un risultato reso possibile sicuramente anche grazie alla scelta della location perfetta per la Sword & Cross, la scuola/riformatorio dove si svolgono le vicende dei protagonisti: il Castello Schossberger di Tura, cittadina della Provincia di Pest, tra la Grande Pianura Ungherese e i Monti Mátra, nella Valle del fiume Galga. Un edificio neorinascimentale - visitabile tutti i giorni dell'anno per la modica cifra di 5 euro (1500 fiorini), dal fascino unico, accresciuto dalla nebbia del parco di 25 acri che lo circonda e da corridoi che davvero trasudano magia…

Una attrazione, oggi abbandonata, non nuova a essere utilizzata come location per riprese ed eventi di vario tipo. Anche se non la sola…“Abbiamo dovuto viaggiare molto per trovare la location, - ha rivelato la scenografa Barbara Ling (la stessa dei Batman di Joel Schumacher e di altri film di Hicks). - Dopo un anno di ricerche siamo arrivati in Ungheria. Siamo stati entusiasti da subito. Vedere il Castello Schossberger a Tura è stato emozionante, è stato come veder scorrere il film davanti agli occhi". Purtroppo il maniero di Tura non era abbastanza grande da consentire di girare tutte le scene, e Ling dovette selezionato cinque diverse cornici che si prestassero a rappresentare i diversi ambienti necessari tra cui il sontuoso Castello Wenckheim a Szabadkígyós (a circa 200 Km a sud-est del precedente), la Biblioteca Ervin Szabu e le Terme Rudas entrambe nella capitale.

“Il Castello Schossberger era magnifico, ma in rovina, - ricorda Ling. - I soffitti erano ridotti a mattoni grezzi, ma sapevo che con un restauro avremmo potuto ottenere qualcosa di concreto e al tempo stesso bello. Abbiamo lavorato al restauro per nove settimane. La città non aveva fondi, e quindi era un lavoro che, finite le riprese, avremmo potuto lasciare a uso del territorio. Abbiamo ri-intonacato gli interni, ridipinto gli affreschi all'interno e sostituito tutte le finestre". Ma tanti sforzi sono stati ripagati: una delle riprese più grandiose del film è il campo lungo del castello in cui appare tutta la sua magnifica estetica gotica che, come commenta Ling, "riesce davvero a comunicare l’idea di un mondo chiuso".

Fortunatamente il Castello Wenckheim si trovava in condizioni migliori. Il palazzo, che fu fatto costruire dal conte Frigyes Wenckheim, ? aristocratico ungherese con numerose proprietà in tutto il paese ? era in buono stato. Il lavoro di Ling e del team di restauratori si è limitato a piccole riparazioni del pavimento e a qualche tinteggiatura dell’esterno per raccordarlo col castello di Tura. "Ci sono dei giardini meravigliosi con un incredibile labirinto e noi abbiamo riportato un po’ di vita in questo posto", è stato il commento della scenografa sul castello che ha fornito l’ambientazione della torre in cui Daniel va a rintanarsi per riflettere, un angolo ricreato poi negli studi di Budapest – dal momento che, a causa dei numerosi cavi, sarebbe stato troppo pericoloso girare nella torre vera.

A Budapest - oltre a quelle nelle Terme Rudas, nella foresta Zsivany Szikla e ai Fot Studios - sono state girate anche molte delle scene interne alla biblioteca della Sword & Cross, in realtà la Ervin Szabo di Szabó Ervin tér 1, uno dei numerosi palazzi del conte di Wenckheim, dove Luce ha una delle sue incredibili visioni. Un capolavoro di architettura neobarocca ungherese, con le sue magnifiche lavorazioni in legno, le scale a chiocciola e le lavorazioni in ferro battuto, che è stato scelto anche come scenario degli incontri tra Luce e la misteriosa Miss Sophia. “Non poteva esserci un posto migliore per l’ambientazione della Sword & Cross, - come chiosa sempre Lauren Kate. - L'interno esisteva solo nella mia mente, ma il modo in cui il film ha reso tangibile quel mondo mi ha lasciato senza fiato!". Come probabilmente farà con tutti noi.
 
Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per regione
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati