Cerca nel sito
Egitto Luxor Scoperta Archeologia

Egitto, trovata, per sbaglio, una seconda sfinge?

Una misteriosa e antica statua con un "corpo di leone e una testa umana" rivede la luce grazie ad alcuni operai edili

Sfinge, Egitto, Luxor
©iStock
Sfinge, Egitto, Luxor
PERCHE' SE NE PARLA
E' stata rinvenuta in Egitto, da alcun operai edili, una misteriosa statua simile a una sfinge. Esattamente ad Al-Kabbash Road, la strada che collega i due templi di Karnak e Luxor, costruiti entrambi intorno al 1400 a.C. I funzionari hanno confermato che la statua ha un "corpo di leone con una testa umana". E hanno invitato i turisti a verificarne lo stato. Secondo il direttore generale delle antichità della zona, Mohamed Abdel Aziz, la statua non può ancora essere sollevata e issata, e di conseguenza studiata, "a causa della natura dell'ambiente in cui si trova". 

PERCHE' ANDARCI  
Luxor si trova a sud del Cairo e a nord di Assuan, dove un tempo sorgeva l'antica città di Tebe, capitale dell'Egitto al tempo del Medio Regno. È un centro molto importante dal punto di vista archeologico. Sia perché nella città ci sono il tempio di Luxor, dedicato a Amon, e il Grande tempio di Amon a Karnak, dedicato al culto del dio Amon-Ra, sia perché nelle vicinanze ci sono i siti archeologici della Valle dei Re e della Valle delle Regine. L Valle dei Re, per circa 500 anni, fu scelta quale sede delle sepolture dei sovrani dell'antico Egitto, tra cui quelle di Tutankamon e di Ramsete IV.  

DA NON PERDERE 
La Grande Sfinge di Giza è una scultura di pietra calcarea situata nella Necropoli di Giza, raffigurante una figura mitologica con la testa di un uomo e il corpo di un leone. Si tratta della più grande statua monolitica tra le sfingi egizie: è lunga 73 metri, alta 20 e larga 19 metri. La sola testa ha un'altezza di 4 metri. 

PERCHE’ NON ANDARCI 
A causa della difficile situazione economica nel Paese e del rischio terrorismo comune a gran parte dei Paesi della sponda sud del Mediterraneo, l’Egitto vive un clima di instabilità che spesso sfocia in turbative per l’ordine pubblico e in azioni ostili, anche di matrice terroristica, con possibili risvolti anche contro gli stranieri presenti nel Paese. Si osserva, inoltre, un aumento di casi di micro-criminalità quali borseggi, rapine e furti d’auto.

COSA NON COMPRARE 
Nella zona, da un punto di vista di souvenir, si trova un po' di tutto: cammelli di peluche e piramidi con polvere dorata, calendari con 12 papiri, arazzi e cuscini, collanine di plastica e ciondoli con la chiave della vita. L'unica accortezza è verificare il materiale: spesso meglio rifornirsi presso shop autorizzati, per evitare materiale scadente.
Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati