Cerca nel sito
Edimburgo consigli utili

Edimburgo: 5 consigli per organizzare un weekend

L’affascinante capitale scozzese vanta secoli di storia dove trovano posto dinamismo e cosmopolitismo in un’ambientazione da favola

Panorama di Edimburgo
©iStockphoto
 Edimburgo vista panoramica
COME ARRIVARE Tra le compagne low cost che propongono voli dall’Italia ad Edimburgo ci sono EasyJet e RyanAir, che partono da diverse città italiane con tariffe di 50 euro circa. Facendo scalo con le compagnie di bandiera sono invece Londra e Francoforte gli snodi più frequenti. Una volta arrivati all’aeroporto, che dista 9 chilometri dal centro, ci sono varie alternative. L’esclusivo servizio di autobus Airlink parte ogni 10 minuti dalla fermata davanti agli arrivi nazionali e porta a Waverley Bridge al centro città, con un costo di 3,50 sterline per gli adulti e 2 per i minori sotto i 16 anni. Per risparmiare un po’ si può scegliere l’autobus Lothian 35, a 1,40 sterline per gli adulti. Per quel che riguarda i taxi i prezzi variano a seconda del momento della giornata: la tariffa per raggiungere dall’aeroporto piazza S. Andrew’s al centro è di circa 35 sterline. 
 
COSA VEDERE Il Castello di Edimburgo è uno dei più famosi ed affascinanti di tutta la Scozia: da qui si gode lo splendido panorama su tutta la città e, una volta attraversato il ponte levatoio, si entra in quel mondo magico che ha fatto anche da scenografia alla sagra di Herry Potter. Alla fine della strada medievale di ciottoli, la Royal Mile, si trova il Palazzo di Holyroodhouse, la residenza ufficiale della Regina Elisabetta quando viene in Scozia. Tra le sue mura sono custoditi segreti oscuri che riguardano la regina Maria Stuarda. Il Parlamento di Holyrood trova sede in una moderna struttura in acciaio, granito e quercia che si erge ai piedi del Royal Mile, con il suo design molto innovativo e per alcuni tratti discutibile. Chi ama il whisky non può perdersi una visita allo Scotch Whisky Heritege Centre, che, svelandone tutti i segreti, ripercorre i 300 anni di storia della produzione del celebre liquore attraverso una gustosa degustazione di ogni tipo di whisky. Essendo Edimburgo città della Letteratura non poteva mancare un museo interamente dedicato a tre dei più celebri scrittori scozzesi: ecco dunque il Writers’ Museum and Makars’ Court che accoglie anche mostre temporanee dedicate ad altri importanti scrittori contemporanei del passato oltre che a Sir Walter Scott, Robert Burns e Robert Louis Stevenson. La storica Cattedrale di High Kirk of Edinburgh si presenta grigia, severa e rigorosa ma al suo interno spiccano le colorate vetrate e la Cappella del carde in legno e pietra. Varia è la proposta delle cinque Gallerie nazionali scozzesi, che si trovano in diversi angoli della città di Edimburgo: la National Gallery of Scotland che, in collaborazione con la limitrofa Royal Scottish Academy, accoglie importanti collezioni artistiche di Tiziano, Monet, Gauguin e altri ancora; la Scottish National Portrait Gallery ospita bellissimi ritratti che rappresentano 500 ani di storia; per chi preferisce il moderno ci sono la Scottish National Gallery of Modern Art, dove persino l'erba del prato è un'opera d'arte, e la Dean Gallery, che si trova proprio di fronte.

Leggi anche: A EDIMBURGO CON HARRY POTTER

DA SAPERE Non tutti associano Edimburgo al buon cibo: eppure è la città che presenta il maggior numero di ristoranti per abitante di tutta la Gran Bretagna, e la qualità è sempre ottima. La cucina tradizionale scozzese non si limita allo haggis, un gustoso piatto ricco di spezie e carne con contorno di rape e patate, reso ancor più saporito da un buon bicchiere di vino, ma è ricca di molte altre specialità culinarie stuzzicanti ed invitanti. Le zuppe sono diffusissime, il pesce appena pescato e i frutti di mare sono ottimi, mentre chi ama la carne può scegliere tra le pernici, l'agnello, i fagiani e le bistecche di bovino della famosa specie Aberdeen Angus, per concludere con uno squisito dessert a base di frutta genuina e naturale.
 
COSA EVITARE Quello che un visitatore accorto e rispettoso deve fare ad Edimburgo è evitare di usare il termine inglese invece di scozzese, in quanto in tutta la Scozia l’altra parte del Regno Unito non è particolarmente amata e non bisogna mai confondere le due popolazioni. 
 
COSA COMPRARE Per lo shopping di lusso il centro ospita diverse raffinate boutique: passeggiando per Princes Street si gode poi della splendida veduta del castello e della città vecchia
Con i suoi 100 reparti diversi, fra elettrodomestici, vestiti, prodotti elettronici e di bellezza e tanto altro ancora, Jenners è uno dei negozi più frequentati della città dal 1838. Grassmarket e Victoria Street sono ricche non solo di negozi gastronomici che vendono formaggi tipici e whisky, ma anche di sartorie e gioiellerie. Cockburn Street invece è tappezzata di negozi di abbigliamento all'ultimo grido, di stravaganti botteghe artigiane e di gallerie d'arte. 
Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per regione
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati