Cerca nel sito
Dusseldorf Tanzmesse, attrazioni, hotel e ristoranti

Dusseldorf, tutti a scuola di danza

Con la Tanzmesse, dal 27 al 30 agosto, il pubblico in visita alla città tedesca è invitato a danzare con i migliori ballerini e coreografi del panorama internazionale

Dussledorf
©Thinkstock
Medienhafen, Dusseldorf
Chi si trova a trascorrere le vacanze in Germania, magari visitando le città lungo il Reno e facendo tappa a Dusseldorf, sappia che, dal 27 al 30 agosto può rimanere incantato nell'ammirare coreografie e spettacoli di danza dei migliori ballerini e coreografi a livello mondiale. La capitale del Land della Renania Settentrionale-Vestfalia, infatti, ospita l'Internazionale Tanzmesse, la fiera internazionale di danza con oltre 200 espositori provenienti da circa 30 paesi che presentano il proprio lavoro e sono pronti a fornire informazioni e consigli sui temi legati alla danza e ad instaurare rapporti di cooperazione tra organizzatori e colleghi. Ad affiancare tutto questo le compagnie, le scuole di danza e le organizzazioni di spettacolo offrono ai visitatori la possibilità di partecipare attivamente ad emozionanti spettacoli. Ecco quindi che l'Opera Düsseldorf, il Capitol Theatre, la Schauspielhaus, la Gustaf Gründgens-Platz, la Hans Peter Zimmer Foundation e la Heeder Factory diventano palcoscenici per uno scambio artistico che coinvolge professionisti, curiosi e appassionati. 

E dopo le danze non può mancare la visita alla grande, cosmopolita ed elegante città, che accanto al volto più moderno conserva ancora il fascino tipico di una piccola cittadina. Iniziando in mattinata dall'Altstadt, overo il centro storico che si adagia lungo le sponde del Reno, distrutto durante la Seconda Guerra Mondiale ma sapientemente ricostruito secondo l'urbanistica originale. Le vie e i  lunghi viali dedicati allo shopping, i tanti ristoranti, locali e caffetterie la rendono il più lungo bar del mondo e l'alta concentrazione delle attrazioni turistiche ne fanno il cuore pulsante. La Konigsallee, conosciuta semplicemente con il nome di Ko, è la più trafficata via dello shopping della Germania; a questa si aggiunge la nuova via alla moda, la Rheinuferpromenade, situata sull'argine del Reno. Affollata e dominata dalla storica Torre Schlossturm è la Burgplatz, considerata punto di partenza ideale per una passeggiata sul lungomare e dove si trova uno dei simboli di Dusseldorf, la Fontana di Cartwheel.

Anche la Markplatz, che ospita il Municipio costruito nel 1573 facente parte di un complesso più ampio che comprende la Casa Grupello ed altri edifici amministrativi, è un punto focale della città, dominata dalla statua equestre del principe Jan Wellem. Uno dei monumenti più visibili è la chiesa di Sankt Lambert, costruzione romanica che vanta una torre tanto pendente quanto quella di Pisa, e altrettanto noto è lo Schneider Wibbel, un orologio a carillon che cinque volte al giorno attira locali e turisti con le sue figure meccaniche che rievocano la storia del sarto che insultò Napoleone.

Il pomeriggio ci si può dirigere verso la Torre di Rheinturm, altro monumento simbolo cittadino: si tratta della torre delle telecomunicazioni di Dusseldorf, alta 234 metri, da dove si gode uno splendido panorama. Prima di arrivare all'ora di cena si può fare un giro al vecchio porto, costruito nel XVI secolo e completato nel XIX: la zona è diventata residenziale, ma è caratterizzata anche da numerosi studi di produzione per film, tv e società radio ed è ricca di ristoranti e mercati alla moda. E' qui a fianco che si trova Medienhafen, il quartiere simbolo del volto più moderno della città, con le sue architetture sorprendenti e le case che destano meraviglia, che soprattutto di sera offrono panorami mozzafiato. E proprio una bellissima veduta sul quartiere moderno la regala il Lido (Am Handelshafen 15; www.lido1960.de), ristorante che propone cucina contemporanea in un ambiente chic.

Il giorno successivo può essere dedicato ai musei: la scelta risulta difficile, tra i più importanti ci sono il Kunstsammlung NRW, il più importante museo di arte moderna della città che rappresenta anche uno degli edifici all'avanguardia più belli di Düsseldorf, il Kunstmuseum, il Museo Civico, il Museo del Cinema e l'EKO, il Centro della Cultura Giapponese. Per trascorrere la notte un buon indirizzo potrebbe essere l'Arosa Hotel (Sonderburgstrasse 48; www.arosa-duesseldorf.de), albergo a conduzione familiare che dispone di connessione wifi e che si trova a pochi minuti dal centro città.
Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per Paese Germania
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati