Cerca nel sito
Giappone - soggiorni nei ryokan

Dormire in un ryokan giapponese

Come isolarsi dal mondo in un'oasi di pace senza via di uscita. E' l'esperienza di soggiornare in un ryokan tra rituali gastronomici, bagni termali e tutte le seduzioni possibili del Sol Levante. Rigorosamente fuori mano.

Giappone Gora-Kadan Ryokan
©Tablet Inc
Se state programmando un viaggio in Giappone, può essere utile conoscere una soluzione  di soggiorno molto particolare, senz’altro affascinante. Non i soliti alberghi, bensì i ryokan. Se ne contano circa 65mila in tutto il Giappone, di cui 1865 sono di livello elevato e appartengono alla Japan Ryokan Association (http://www.ryokan.or.jp/)

Cos’è un ryokan è presto detto: è la quintessenza dell’arte orientale dell’ospitalità, a primo impatto probabilmente manierosa, ma decisamente coinvolgente. Sono hotel rurali tradizionali giapponesi, situati esclusivamente lungo le strade provinciali del paese, volutamente fuori mano a garantire una maggiore riservatezza e tranquillità. Risalgono a centinaia di anni fa e mantengono ancora intatti elementi tradizionali come i pavimenti formati da tatami, le porte scorrevoli e le rifiniture interne in legno.

Anche le versioni più moderne del ryokan tengono primariamente conto della tradizione da preservare e consegnare all’ospite. Il soggiorno in un ryokan prevede anche i pasti che spesso vengono serviti in camera e non rappresentano solo una comodità, ma sono un elemento essenziale del soggiorno. Si cena alla maniera giapponese con diverse portate che includono zensai, l’antipasto, otsukuri, pesce crudo, nimomo, cibo bollito, yakimono, cibo alla griglia, nabemono, cibo cucinato al momento sulla tavola, agemono, cibo fritto, suimono, cibo in agrodolce, shokuji, riso, knonomo, sottaceti giapponesi, e mizugashi, frutta.
Ingredienti freschi, prodotti locali e piatti stagionali costituiscono le regole prime della ristorazione nei ryokan.

Immancabile la degustazione del sake, infuso locale, sapore inconfondibile del Giappone. Per la colazione, sarebbe meglio dimenticarsi di caffelatte et similia, e assecondare le usanze locali che forniscono all’ospite riso al vapore, zuppa di miso, pesce grigliato, uova fritte, nori (alghe) e sottaceti giapponesi anche di prima mattina. Tuttavia, se proprio non se ne può fare a meno, su richiesta è servita anche la colazione occidentale.

Tra le caratteristiche senz’altro più piacevoli di soggiorno in ryokan, ci sono gli onsen, ovvero i bagni termali pubblici giapponesi che spesso usano l'acqua calda proveniente da sorgenti vulcaniche naturali. Questi bagni sono molto amati dai Giapponesi, e molto frequentati. Quelli termali presenti nei ryokan non sono utilizzati solo per la pulizia personale ma anche per il rilassamento fisico e mentale. Le vasche (di vario tipo, in cipresso giapponese, marmo o granito, o con cascate artificiali) sono collocate di fronte a finestre panoramiche che si affacciano su giardini lussureggianti lasciando intravedere quasi sempre scenografici orizzonti di montagna o viste sul mare.

Esiste anche la variante all’aperto, i Rotenburo, che permettono di fare il bagno al tramonto e godersi il fresco della sera. Quanto all’etichetta, conviene sapere che i bagni termali onsen sono separati per donne e uomini e non permettono di usare i costumi da bagno. Se si è restii a lasciarsi andare a questo galateo, gli ospiti hanno a disposizione – soltanto nei ryoken di alto livello però – vasche private all'aperto, poste sul balcone o in terrazza, direttamente nella propria camera.

Come raggiungere un ryoken? Approdare alla propria oasi di tranquillità ha certo un suo prezzo, letterale e metaforico. In quanto luoghi di fuga più ricercati, e non semplici hotel turistici, i ryoken sono necessariamente ubicati in zone appartate, alcune completamente isolate, e hanno costi non proprio economici. Tuttavia sono disponibili per gli ospiti dei ryokan più affermati, servizi di organizzazione trasporto clienti alla propria meta.

Tablet Hotels ha di recente inserito nella sua programmazione, 3 ryokan giapponesi: Myojinkan, Asaba e Gora Kadan. Myojinkan si trova nel mezzo del Parco Nazionale Yatsugatake, a circa mezz'ora da Matsumoto, nella provincia di Nagano e costa circa 300 euro a notte.  Il ryokan Asaba si trova a Shizuoka-Ken, affacciato su di un piccolo stagno circondato da bambù. Costa circa 650 euro a notte. Gora Kadan si trova nel bel mezzo del parco nazionale di Hakone, un luogo idilliaco all’ombra del Monte Fuji, a circa un'ora da Tokyo. E’ classificato come uno tra i primi, se non il primo per esclusività, raffinatezza e prestigio, dei ryokan giapponesi.

Leggi anche
Il Giappone dei Samurai

Indirizzi utili
Gora-Kadan
1300, Gora, Hakone-Machi, Ashicaresitahun,
Hakone, Kanagawa
13 camere
www.gorakadan.com
Asaba
3450-1 Shuzenji-Machi
Izu-shi, Shizuoka-Ken
19 camere
Myojinkan
8967, Iriyamabe
Matsumoto-shi, Nagano
45 camere
Informazioni e prenotazioni
www.tablethotels.it
Ente Nazionale del Turismo Giapponese (JNTO)
http://www.jnto.go.jp/
Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per Paese Giappone
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati