Cerca nel sito
Stati Uniti New York Plaza Hotel Tommy Hilfiger 

New York: Tommy Hilfiger vende casa al Plaza Hotel

Lo stilista ci riprova. Dopo aver ribassato il prezzo, cerca di trovare un acquirente per il lussuoso attico newyorkese con vista su Central Park

Plaza hotel in autunno
Courtesy of©johnandersonphoto/iStock
Plaza hotel in autunno
Sono anni ormai che è su piazza. A quanto pare il mercato immobiliare vip non sempre passa momenti idilliaci. Lo sa bene lo stilista americano Tommy Hilfiger in quanto non riesce a vendere il suo attico super lussuoso sito in un contesto d’eccezione, il Plaza Hotel di New York. Il motivo? Il prezzo non è sicuramente alla portata di tutti visto e considerato che, stando a quanto rivela il Wall Street Journal, si parla di 58.9 milioni di dollari, cifra ribassata rispetto agli 80 milioni di dollari precedentemene richiesti.
 
Comprato dallo stilista e dalla moglie Dee Ocleppo nel 2008, per 25 milioni di dollari, l'appartamento è stato accuratamente ristrutturato dalla coppia al costo di 17 milioni di dollari. Il risultato? Un attico dalle mille e una notte. In primis a fare la differenza e la vista che regala in quanto è affacciato su Central Park.
 
L’appartamento vanta una superficie di ben 600 metri quadrati ed è composto da 4 spaziosissime camere da letto, 5 bagni, il tutto arredato finemente. Appurato che il Plaza Hotel non è alla portata di ogni comune mortale, una volta visto dall'esterno, lo sguardo si puó volgere altrove. Chi ha voglia di dedicarsi a qualcosa di nuovo, fuori dalle rotte turistiche, eDreams, l’agenzia di viaggi online leader in Europa, suggerisce interessanti indirizzi in grado di trasmettere tutta l’energia della città che non dorme mai. 
 
Qualche esempio? La Grande Mela si sa, è una città multiculturale dove vivono persone provenienti da ogni angolo del mondo. Interessante a tale proposito l’Hispanic Society of America, un museo fondato nel 1904 e ospitato all'interno del Palazzo delle Belle Arti sull'Audubon Terrace, nella lower Washington Heights, là dove misurarsi con la cultura spagnola, portoghese e latino americana ammirando opere d’arte di El Greco, Velázquez, Goya e Sorolla insieme a una collezione di 600 mila libri rari e manoscritti conservati nella biblioteca. E ancora, rimanendo a tema, c’è l’Immigration Museum di Ellis Island. Al suo interno è possibile rivivere l’esperienza e le emozioni provate dagli immigrati in arrivo alla stazione marittima.
 
Da non dimenticare poi che, in prossimità del Natale, la Grande Mela s’illumina d’immenso: ebbene sì, sono ben 5 milioni i visitatori attesi tra la festa del Ringraziamento e la notte di Capodanno che, rapiti dalla magia del contesto, sono pronti a prendere d’assalto lei, la Fifth Avenue, probabilmente la via dello shopping più famosa al mondo ma non solo.
 
Il periodo delle feste non può infatti prescindere dal Rockfeller Center: il 30 novembre 2016 è in programma l’attesa cerimonia di accensione dell’albero di Natale che rimarrà illuminato fino al 7 gennaio 2017. Per tutto l’inverno ci si può divertire sulle piste di pattinaggio sul ghiaccio all’aperto quali il Rink at Rockefeller Center ma anche in tutte le altre dislocate in ogni angolo della città da Wollman Rink a Central Park the Rink presso Brookfield Place e Bank of America Winter Village a Bryant Park.
Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per regione New York
Seguici su:
Natale
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati