Cerca nel sito
Ricetta piatto Cina Asia

Chow mein, i noodles cinesi preferiti da Sinclair Lewis

Questo piatto, semplice e veloce, è a base di spaghetti cinesi saltati in padella con verdure, carne e tofu

Noodles, cina, chow mein
©iStock
Noodles, cina, chow mein
Andare in Cina e non assaggiare i tradizionali Chow mein è un insulto alla tradizione gastronomica locale. Questo piatto, semplice e veloce, che sta diventando sempre più diffuso in tutto il mondo, è a base di spaghetti cinesi saltati in padella con verdure e, talvolta, carne o tofu. Ma anche, soprattutto nelle sue versioni occidentali, a base di gamberi. Dati i suoi ingredienti, la ricetta è particolarmente popolare in India, Nepal, Regno Unito e Stati Uniti.
 
Il nome è traducibile letteralmente in "noodles saltati in padella": chow significa "saltati" e mein significa "noodles". Ci sono due tipi principali di Chow Mein disponibili sul mercato: quelli al vapore e quelli croccanti, ribattezzati "in stile Hong Kong". Questi ultimi vengono solitamente conditi con una densa salsa marrone, mentre i primi vengono mescolati con salsa di soia prima di essere servito. C'è addirittura chi serve gli spaghetti croccanti in un panino, come un hamburger qualsiasi.
 
La prima volta che il Chow mein è stato menzionato risale al 1920, nel romanzo Main Street di Sinclair Lewis. Mentre nel 1946 Chun King decise di commercializzare la ricetta in una lattina. Il creatore del prodotto è stato Jeno Paulucci, figlio di immigrati italiani, che ha sviluppato una ricetta basata principalmente su spezie italiane. Poi, causa emigrazione e globalizzazione, è stato boom in tutto il mondo.
 
Se non l'aveste già capito, sappiate che non esiste una ricetta originale, ufficiale, per questo piatto. Ma si contano decine e decine di varianti, dipendenti dalle regioni di provenienza o dal singolo individuo. In linea di massima, questi gli ingredienti che potrebbero servire per quattro persone: 400 grammi di noodles cinesi all’uovo, 200 grammi di carne di maiale, 200 grammi di cavolo cappuccio, salsa di soia, aglio, 2 carote, 200 grammi di germogli di soia, una cipolla e 6 cipollotti.
 
Tagliate il maiale a striscioline lunghe e sottili. Fatele marinare per 20 minuti in frigo, cospargendovi amido di mais e salsa di soia. Nel frattempo tagliate le verdure a striscioline e mettete i noodles a cuocere in acqua bollente. Nel wok fate rosolare aglio e cipolla, il tutto tritato finemente, poi fate saltare velocemente il maiale. Aggiungetevi il cavolo, le carote, i cipollotti e i germogli di soia. Rimescolate e cuocete. Scolate i noodles e buttateli nel wok. Aggiungere salse e cuocere per un altro paio di minuti.
Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per Paese Cina
Seguici su:
Natale
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati