Cerca nel sito
Isole Cayman immersioni e natura

Cayman: il regno degli animali

Quando Cristoforo Colombo giunse, nel 1503, sulle rive di queste isole, vista la grande quantità di tartarughe, decise di darle il nome di Las Tortugas. Tartarughe, ma anche pappagalli, fiori multicolori, acque cristalline: ecco i gioielli delle Cayman

Diving a Cayman Brac
©Brac Reef Beach Resort
Chi le ha visitate non può che confermare: le isole Cayman sono isole molto colorate. In tutti i sensi. I colori delle barriere coralline, delle rane pescatrici (che hanno un manto color arancio brillante). I colori della musica con i ritmi reggae che pervadono le strade. I colori della gente, rilassata e sorridente. Un luogo di delizie per viaggiatori di tutte le nazionalità, amanti delle immersioni e appassionati di natura.

Cristoforo Colombo chiamò queste isole Las Turtugas, vista la grande quantità di testuggini. Che al tempo vivevano in libertà mentre oggi le si può vedere nel ben meno poetico Cayman Turtle Farm. Qui si allevano tartarughe verdi col nobile fine di aumentarne la popolazione in natura e quello, ben più materiale, di venderne la carne e il guscio.

Più interessante il Queen Elizabeth II Botanic Park. Un sentiero facile da percorrere, ben segnalato e lungo chilometri si snoda tra la vegetazione lussureggiante, ricca di 300 specie native. Nel parco si possono vedere orchidee da fine maggio a fine giugno e iguane, oltre a pappagalli e altri uccelli.  Un vero paradiso per i pappagalli è invece l’isola di Cayman Brac. L'isola è per gran parte selvaggia e ospita quasi lo stesso numero di insediamenti e di resort. È coperta da alberi da frutta, orchidee e cactus ed è circondata da belle spiagge. La strada che passa al di sopra della scogliera attraversa la National Trust Parrot Reserve, luogo in cui nidifica il pappagallo verde smeraldo delle isole. Nella riserva si possono anche fare escursioni guidate (a piedi) lungo un sentiero immerso nella natura lungo 3 chilometri. Nel piccolo Cayman Brac Museum, a Stake Bay, sulla costa settentrionale, potete osservare attrezzi per la costruzione delle navi e utensili da cucina. La meta per le immersioni più famosa a Brac è un cacciatorpediniere russo, affondato di proposito nel 1996 per dare l'opportunità a chi fa immersioni di fare un giro di ricognizione nel dopo guerra fredda. La nave si sta anche popolando come una fantastica scogliera artificiale.

Per vedere pastinache e aquile di mare, tartarughe e una gran quantità di corallo, si deve andare a North Wall, sull'isola di Little Cayman. Natura a parte, le Cayman Islands sono il classico paradiso tropicale di lusso. Gli alberghi sono numerosi soprattutto su Grand Cayman, ma come sempre la scelta dipende da quello di cui si è alla ricerca: chi cercasse la tranquillità, può provare il Brac Reef Beach Resort, uno dei due hotel di Cayman (www.bracreef.com). L’hotel è un grazioso resort che si affaccia su un mare da sogno, un vero e proprio Eden per gli appassionati di subacquea, per i quali partono giornalmente escursioni in barca alla scoperta dei fondali più interessanti.

Informazioni utili:
L’aeroporto principale delle Isole Cayman è l’aeroporto internazionale Owen Roberts. Cayman Brac ha invece l’aeroporto internazionale Gerrard Smith. Attualmente Cayman Airways, la compagnia di bandiera, organizza,  il maggior numero di voli non-stop tra Grand Cayman e gli USA, fornendo un servizio giornaliero da Miami e voli regolari da Tampa, Fort Lauderdale, Chicago, Houston e Boston. American Airlines opera voli non-stop giornalieri da Miami a Grand Cayman. British Airways prevede un servizio di Boeing 767dall'aeroporto di Heathrow (Londra), quattro volte alla settimana (martedì, mercoledì, venerdì e sabato) con scalo a Nassau, nelle Bahamas.  Altre informazioni: www.caymanislands.ky
Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per regione
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati