Cerca nel sito
viaggi indocina cambogia tour e informazioni utili 

Cambogia, paese del sorriso

Sono tante le meraviglie del paese del Sud Est asiatico forse meno conosciuto 

cambogia,templi,pagode
Thinkstock
Templi della Cambogia
Chi arriva in Cambogia si lascia stregare non solo dalla splendida natura e dalle testimonianze di un florido passato, ma anche dalla popolazione che è riuscita, dopo un funesto periodo di dittatura, a risollevarsi e a riaprirsi al mondo. Al visitatore non manca mai un sorriso donato con semplicità.
 
Tra gli affascinanti paesi del sud est asiatico si conosce soprattutto la Thailandia e si parla troppo poco della Cambogia, ad essa confinante insieme a Laos e Vietnam. Affacciata sul Golfo della Thailandia offre paesaggi costituti da pianure, poderose montagne coperte da una rigogliosa vegetazione tropicale, altopiani, spiagge deserte, cascate, fiumi importanti tra i quali il noto Mekong che la attraversa da nord a sud. A questo si aggiungono le testimonianze di un ricco passato, con gli antichi templi che lasciano senza fiato, primo tra tutti quello di Angkor. 
 
Purtroppo il passato glorioso del Regno Khmer, la fiorente civiltà sotto cui il paese ha vissuto il periodo più florido e da cui discende la maggior parte della popolazione, è stato soppiantato da un cruento periodo di dittatura in cui c'è stata una totale chiusura al mondo occidentale. Sono stati ventotto anni di guerra civile, fino al 1998, ma la forza degli abitanti è riuscita a recuperare i ritmi di un tempo ed ora si respira tranquillità e si può ammirare un paese che si avvia nuovamente ad un graduale benessere, incominciando dalle città: basta vedere la capitale Phnom Penh o Seam Reap, sempre più vivaci e moderne.
 
La Cambogia è riuscita a recuperare quella magica armonia tra la natura e gli uomini che scaturisce dalla semplicità e dalla gentilezza: non a caso durante l'antico impero Khmer era conosciuta come Terra Gentile, e non mancano mai, al turista che si affaccia a questa realtà, i dolci sorrisi degli abitanti, ospitali e benevoli. 
 
E' facile intuire, dalle numerose pagode, che la religione principale è il buddismo e vale senza dubbio la pena visitarne i templi. Se poi si ha anche la fortuna di assistere a qualche festa religiosa legata a ricorrenze buddiste, allora si può percepire a pieno lo spirito che anima la gente. Solitamente le celebrazioni vengono calcolate sull'alternarsi delle fasi lunari e sui cicli delle stagioni. 
 
Una delle più suggestive è la Festa delle Acque, il Bon Om Tuk, che si festeggia ad ottobre all'inizio della stagione secca, quando il fiume Sap inverte il suo corso e inizia a scorrere dal lago Tonlé Sap verso il mare: in questa circostanza, a Phnom Penh, dove il Sap confluisce nel Mekong, si tengono gare su barche cerimoniali cariche di significato, capaci di coinvolgere anche chi non professa la fede buddista. Merito della gente, che possiede la straordinaria capacità di aprirsi al mondo con gesti semplici, pronta a regalare un sorriso per chiunque sia disposto a lasciarsi stregare da un paese ancora poco conosciuto, ma tanto ricco di suggestioni. 
Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per Paese Cambogia
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100