Cerca nel sito
Asia Katmandu location film Doctor Strange Benedict Cumberbatch Nepal

Benedict Cumberbatch a Katmandu, passa dal Nepal la magia del Doctor Strange

Il nuovo supereroe della Marvel promette sorprese, anche nelle location scelte, reali e soprannaturali

Marvel / Disney
Stati Uniti, Europa, anche dell'Est, ovviamente Italia, la fanno da padrone quando si tratta di scegliere dove girare un film. Per ovvi motivi. Economici, prima che narrativi, in molti casi, per i finanziamenti che certi territori mettono a disposizione o per comodità logisitiche di vario tipo. Che di certo non sono state la ragione principale per spostare la produzione di Doctor Strange fino in Nepal. Guadagnandone, in compenso, in unicità e spettacolarità...

GUARDA LE FOTO: IN NEPAL CON DOCTOR STRANGE

Era ancora il novembre del 2015 quando, dopo un paio di settimane di riprese, la produzione si dovette spostare tra Londra, New York e Hong Kong; ma con il senno di poi sono stati sicuramente quei pochi giorni a Katmandu quelli che hanno aiutato a rendere indimenticabile l'avventura del neurochirurgo Stephen Strange. Che sullo schemo vediamo costretto, dopo un grave incidente, a cercare una cura alternativa a quella - incapace di guarirlo - della medicina tradizionale. Ma sarà proprio nell'enclave nota come Kamar-Taj che verrà a conoscenza della battaglia contro invisibili forze oscure decise a distruggere la nostra realtà e a scoprire di poter padroneggiare la magia e svolgere un ruolo fondamentale in quella lotta.

Il punto di partenza ideale, insomma, per un viaggio pericoloso, misterioso e strordinario, come quello che intraprende il Doctor Strange. E con lui il suo interprete, Benedict Cumberbatch, avvistato più volte nelle strade della capitale nepalese all'inizio di novembre, e nella valle omonima. Soprattutto presso i templi di Pashupatinath e Swayambhunath, e nei quartieri di Thamel e New Road a Katmandu fino nella piazza Patan Durbar a Patan. Tutti scenari che potessero rendere 'credibile' l'impossibile missione prevista dai realizzatori di creare una ambientazione dell'altro mondo… "Nell’Universo Cinematografico Marvel ci sono numerosi film ambientati in contesti urbani - spiega il produttore Kevin Feige. - E poi c’è il livello cosmico, che abbiamo esplorato in film come Thor, Guardiani della Galassia e The Avengers. Ma nei fumetti Marvel c’è anche un lato soprannaturale molto importante, che non avevamo ancora esplorato al cinema. Doctor Strange è il film ideale per entrare finalmente in quel reame".

"Sono davvero felice di trasportare il pubblico nel viaggio visivo di Doctor Strange", ha dichiarato il regista Scott Derrickson, parlando anche delle sequenze IMAX che potranno compiere il miracolo di creare una dimensione davvero 'cosmica' per coinvolgimento e spettacolarità (anche se pare che Katmandu la stella Cumberbatch avesse scelto di risiedere in un contesto più abituale, quello dell'hotel Hyatt Regency, per quanto il personale della struttura abbia sempre negato di saperne qualcosa…).

I successivi trasferimenti del 'work in progress' nascosto dietro i titoli provvisori di 'Eye See You' e 'Checkmate' ai Longcross Studios britannici, all'Exeter College di Oxford (chiuso per qualche giorno ai visitatori e ai non addetti ai lavori per consentire alla troupe di lavorare), nelle strade di Londra - trasformate nella Hell's Kitchen newyorkese - e nella vera e propria Big Apple, nel Flatiron District e all'incrocio tra 11th Ave e 53rd St, per non parlare della puntata a Hong Kong, non avrebbero fatto altrettanto scalpore… se non fosse stato per il video diffuso ad aprile del bel bel Benedict in costume che, dopo la fine delle riprese, si reca nella fumetteria JHU Comic Books di New York per farsi riprendere dai fan tra gli albi dell'eroe interpretato.


Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100