Cerca nel sito
Belgrado viaggi weekend cosa fare informazioni utili

Belgrado: 5 consigli per organizzare un weekend

Cosa sapere sulla capitale serba prima di partire

Luna piena su Belgrado
©iStockphoto
Belgrado, panorama con la luna piena
COME ARRIVARE Ci sono diverse possibilità per raggiungere Belgrado dall’Italia a seconda della compagnia aerea scelta. Una volta arrivati in aeroporto si possono prendere gli autobus che portano in varie parti della città. Comodo e pratico perché a prezzi abbordabili è anche il taxi, che con tariffe comprese tra i 10 e i 20 euro porta al centro città.

COSA VEDERE La capitale serba ha moltissimo da offrire al visitatore. Innanzi tutto la Fortezza ed il parco Kalemegdan, il più grande della città. La fortezza è considerata quasi una parte a se, che distingue la città alta dalla città bassa. Nella parte alta si trovano la Porta del Despota, la porta interna Stambol, la porta Zindan, il Pozzo romano, la bella fontana di Mehmed-pasha Sokolovic, la torre del belvedere. Nella città bassa, caratterizzata dalle mura di difesa che scorrono lungo l’argine del fiume, si trova la Torre Nebojsa, adibita dal 1962 a bagno turco. Uno dei musei da non perdere è il Museo Etnografico in Kralievica Marka con un’ampia collezione di abiti, tappeti, mobili, stoviglie, foto e quadri. Nella zona pedonale, Ulica Knez Mihailova, si concentrano gli edifici più rappresentativi e le maggiori boutique. Il quartiere bohémien di Skaralija è caratterizzato da vicoli acciottolati ed è un altro luogo imperdibile di Belgrado. Uliva Kralja Petra I è una delle vie più antiche dove oggi ha trovato sede il Patriarcato della Chiesa Serbo Ortodossa. In quello che originariamente era il Palazzo Reale della dinastia serba Obrenovic sono da vistare il Salone Rosso, il Sanole Giallo e il Salone di Gala.  Tra gli edifici religiosi la Cattedrale ortodossa Suborna Crkva, in stile neoclassico con alcuni elementi del tardo Barocco, è una delle più belle chiese dei paesi slavi. Vi si conservano le reliquie di Santi serbe e le tombe di personaggi famosi. 

Leggi anche: BELGRADO, LA CITTA' BIANCA CHE NON DORME MAI

DA SAPERE Bisognerebbe cercare di non limitare la propria visita al centro della città, perché anche le periferie di Belgrado meritano di essere scoperte e sono particolarmente affascinanti. Ad esempio il quartiere ungherese di Zemun è ricco di charme ed offre la possibilità di passeggiare lungo il Danubio, di rilassarsi sulle sponde del lago artificiale, di ammirare i panorami dall’alto delle colline introno all’Avala Tower e di scoprire il passato jugoslavo grazie al Mausoleo di Tito.

COSA COMPRARE A Belgrado i prezzi non sono particolarmente alti e la proposta di shopping è ampia ed articolata. Si va dai mercati locali fino alle boutique di alta moda, senza dimenticare i centri commerciali e i negozi dell’artigianato tradizionale. Per quel che riguarda i prodotti tipici si segnalano piatti in ceramica dagli splendidi colori, vestiti bianchi tradizionali finemente tessuti, le tazze e le famose scarpe da ballo dei Balcani, le opanak, simbolo della rurale vita contadina serba.

COSA EVITARE Non si dovrebbe andare immediatamente alla ricerca di un ristorante italiano perché la cucina serba è ricca e saporita e, sfidando i menu in cirillico, si possono chiedere le specialità della casa prediligendo carni e verdure cotte con piatti che riescono a soddisfare anche i palati più esigenti. 


Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per Paese Serbia
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati