Cerca nel sito
Bahamas informazioni utili

Bahamas, 5 cose da sapere prima di partire

A pochi chilometri da Miami e Cuba, le isole dell’Oceano Atlantico incantano da sempre con il mare trasparente e le spiagge candide 

Case colorate, Bahamas
©iStockphoto
Bahamas, panorama con case colorate
Sono un arcipelago di 700 isole, solo 30 delle quali abitate: per molti rimangono un sogno, per pochi sono una meta raggiungibile. Le Bahamas si presentano con le loro spiagge di sabbia rosa lambite da acque trasparenti e temperate, i cui fondali sono considerati tra i migliori dagli appassionati di diving.

PERCHE’ ANDARE Non sono solo le grandi star ad essere attratti dalle bellezze naturalistiche delle Bahamas: qui si può dar sfogo ad ogni tipo di ispirazione che si tratti di sporti acquatici tra le acque cristalline in scenari mozzafiato, escursioni emozionanti tra animali e piante rare o gite che offrono la possibilità di vivere esperienze uniche al mondo in luoghi incredibili.

Leggi anche: ALLE BAHAMAS CON JOHNNY DEPP

DA NON PERDERE Oltre a custodire meravigliosi paesaggi sottomarini ideali per chi ama lo snorkeling a pelo d’acqua e le immersioni, le isole Bahamas vantano un fenomeno geologico unico al mondo: i Blue Hole, grotte sottomarine con caverne, crateri, cunicoli lunghi centinaia di metri e stanze con stalattiti: si possono trovare ad Andros, a Bimini Island, Cat Island, Eleuthera, Exuma, Grand Bahama e Long Island. Da non perdere sono le gite in barca che partono dal porto di Nassau per compiere un giro della baia permettendo di ammirare splendidi panorami e la possibilità di passeggiare sott’acqua grazie alle Hartley’s Undersea Walks, per un affascinante viaggio sul fondo dell’oceano. Altre attrazioni caratteristiche sono i giardini botanici di Nassau, che ospitano 600 specie diverse di piante tropicali provenienti da varie parti dei Caraibi, e il Rand Nature Centre, un’enorme riserva dove piante e animali tropicali sono tutti da ammirare per i veri amanti della natura come pappagalli, pavoni, tordi dalle zampe rosse che sfilano uno dopo l’altro. Continuando con le attrazioni naturalistiche non si può non menzionare l’iguana delle Bahamas, una specie rara che esiste solo qui e che vive soprattutto sull’isolotto di Allan Cay, vicino all’isola di Exuma; i fenicotteri rosa si possono vedere agli Ardastra Gardens di Nassau; i pellicani sono concentrati nelle Out Islands, le isole più esterne; ad Andros si trova la terza più grande barriera corallina del mondo. Per chi ama i delfini un bagno al Dolphin Encounters di Nassau e al Dolphin Experience, delfinario dell’Unexso di Lucaya a Grand Bahama sono un must. Tra le spiagge più rinomate, oltre a Paradise, imperdibile è Treasure Cay (Out Islands), tra le dieci spiagge più belle al mondo, ma anche Harbour Island, ad Eleuthera, con la caratteristica sabbia rosa. Due tappe fondamentali da non perdere per ogni visitatore sono l’isola di San Salvador, dove il 14 ottobre del 1492 mise piede Cristoforo Colombo, e Morgan’s Bluff, uno dei nascondigli del temibile pirata Morgan. 

Leggi anche: NASSAU CAPITALE ARTISTICA

CON CHI ANDARE Non esistono voli diretti dall’Italia. Si arriva a Miami e ci si imbarca con un volo low cost con destinazione Nassau, oppure si può fare scalo a Londra e arrivare dopo 11 ore di volo. Per muoversi tra le varie isole ci sono traghetti o aerei della compagnia locale. Tra le varie proposte di viaggio Club Med dispone di un resort sull’isola di San Salvador dove un soggiorno di 7 notti parte da 1532 euro a persona e comprende voli da Parigi e trasferimenti, pernottamento in Camera Club e formula Tutto Compreso
 
COSA PORTARE Durante il giorno in qualsiasi periodo dell'anno basta indossare abbigliamento casual estivo, con una felpa o un foulard a portata di mano per le serate più fresche. La maggior parte degli hotel, dei ristoranti e dei casinò richiedono la giacca per l'uomo la sera, soprattutto nelle aree più cosmopolite come Nassau e Freeport/Lucaya. Quando non ci si trova in spiaggia o in piscina, è consigliato indossare pantaloncini o una gonna lunga sopra al costume da bagno. 

CURIOSITA’ Il nome "Bahamas" deriva dal termine spagnolo "baja mar" che significa "mare poco profondo. Intorno al 1760, durante una visita alle Isole Bahamas, George Washington le definì le "Isole del Giugno Perenne".
 
Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati