Cerca nel sito
Baku Azerbaijan attrazioni e consigli utili

Azerbaijan: 5 cose da sapere prima di partire per Baku

La capitale del paese caucasico è una metropoli situata sulle rive del Mar Caspio che riserva inaspettate sorprese: scopriamo quali

Veduta di Baku
©iStockphoto
Baku panorama
Considerata una delle più antiche ed importanti città dell’Oriente, Baku è definita la Monte Carlo del Mar Caspio.
 
PERCHE’ ANDARE Città cosmopolita, in continuo cambiamento, Baku possiede la particolarità di essere ancora radicata al suo passato sovietico ma con tanta voglia di proiettarsi in un futuro moderno. Ecco allora che accanto all’affascinante Città Vecchia dichiarata Patrimonio Unesco si affiancano i numerosi interventi di riqualificazione come le vie pedonali particolarmente curate ricche di sale da tè e pub, pronte ad accogliere i numerosi stranieri che qui risiedono, e i numerosi edifici moderni che ne caratterizzano il panorama. 
 
DA NON PERDERE Icer Seher è il cuore della Città Vecchia, cinta di mura antiche, dove si trovano le maggiori attrazioni turistiche che si alternano a vicoli tranquilli e suggestivi che rendono questa parte della città particolarmente graziosa. La Torre della Vergine, costruita in pietra, è alta 29 metri e si distingue subito nello skyline cittadino: che fosse torre di avvistamento, faro, osservatorio astronomico o torre difensiva, si impone con le sue possenti mura di 5 metri e l’interno sviluppato su 8 piani collegati da una scalinata. A poca distanza il Palazzo degli Shirvanshah è un complesso di edifici molto affascinante costruito in pietra arenaria, composto anche da un cortile cerimoniale, una cisterna, le rovine della Moschea di Keyquabad e il Mausoleo del Derviscio. Tra i diversi musei i più importanti sono il Museo Statale d’Arte, che ha trovato sede in due imponenti residenze costruite durante il boom petrolifero e che accoglie una raccolta di arte azera e russa del XIX secolo oltre ad opere di arte moderna azera, e il Museo del Tappeto, ospitato in un imponente palazzo neoclassico, che ripercorre la storia della manifattura dei tappeti, con più di 1000 esemplari. Interessanti sono anche il Museo Nizami della Letteratura dell’Azerbaijan, la cui facciata esterna si contraddistingue per le nicchie di forma ogivale che contengono le statue dei più grandi letterati nazionali, il Museo Storico e il Museo Rastropovich, dedicato al violoncellista e direttore d’orchestra a cui la città ha dato i natali.

Leggi anche: UZBEKISTAN DELLE MERAVIGLIE
 
CON CHI ANDARE Con I Viaggi dell’Elefante si può organizzare un viaggio a Baku della durata di 5 giorni che consentono di approfondire la storia della città e di andare alla scoperta del grande Parco archeologico di arte rupestre di Gobustan e della penisola di Absheron, con tariffe che partono da 779 euro per un tour di gruppo.
 
COSA PORTARE E’ consigliabile mettere in valigia capi comodi, meglio se in fibre naturali, una felpa per la sera, scarpe comode e sandali, occhiali da sole, cappello, creme solari e l’occorrente da spiaggia, collirio e un k-way o impermeabile se si viaggia in estate. Durante l’inverno vestiti caldi con maglione, giacca, sciarpa e berretto per contrastare il vento, oltre all’impermeabile e all’ombrello.
 
CURIOSITA’ Nello skyline svettano le Flames Towers, tre grattacieli a forma di fiamma che rendono onore al nome dell’Azerbaigian, detto “Terra dei fuochi” per le fiamme spontanee che si sprigionano dai suoi terreni, ricchi di gas naturale.
Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100