Cerca nel sito
Consigli per il weekend: Graz Austria

Austria, come organizzare un weekend a Graz

Le informazioni utili da sapere per un soggiorno nella bellissima città austriaca

Torre dell'Orologio di Graz
©iStockphoto
Graz, Torre dell'Orologio
COME ARRIVARE I collegamenti diretti per Graz partono da Francoforte con Lufthansa, da Düsseldorf , da Stoccarda e da Vienna con Austrian Airlines, da Berlino con Air Berlin e da Zurigo con Swiss. Una volta atterrati si arriva facilmente al centro città grazie a bus: la fermata dell'autobus si trova proprio fuori il terminal dei passeggeri, a destra dell'area degli arrivi. Chi preferisce arrivare in auto può calcolare circa 3 ore da Udine.

COSA VEDERE Ci si può servire della funicolare che porta sul monte Schlossberg per ammirare non solo il panorama mozzafiato del centro storico ma anche buona parte dei singoli edifici più importanti che offrono una quadro generale della città. La piazza principale è l'Hauptplatz, dove sfila un'elegante schiera di abitazioni antiche oltre alle bancarelle del mercato di fiori e legumi. Una fontana circondata da statue allegoriche segna il centro esatto della piazza, da cui parte la strada più importante della città, la Herrengasse, ricca di negozi ed edifici storici. Simbolo cittadino è la Cattedrale, Domkirche, realizzata nel Quattrocento e costituita da tre navate dove hanno trovato sede tombe famose sormontante da eleganti volte. L'interno è in stile tardo gotico reso originale dalle scritte incise nel coro, nelle cappelle laterali e sulle pareti. La Cappella funeraria di Ferdinando II, il Mausoleum, è invece in stile barocco. Al XVII secolo risale lo Zeughaus, l'arsenale che conteneva le armi per difendersi dagli attacchi dei turchi. Il castello più importante è lo Schloss Eggenberg, splendido esempio di architettura barocca del XVII secolo che ospita alcune sezioni museali come quella di preistoria, caccia e numismatica. Da non perdere l'isola sul fiume Mur, una struttura di acciaio dal vistoso design ferma ad un'ancora e fissata alle sponde da due passerelle dove si può sorseggiare un caffè mentre il fiume scorre accanto vivacemente. 

Leggi anche: RISPLENDE A GRAZ IL PRESEPE DI GHIACCIO

DA SAPERE Tutto il centro storico di Graz, dal 1999 dichiarato Patrimonio dell'Umanità dell'Unesco, è riservato a pedoni, biciclette e tram. A confermare la sua fama di città verde sono nati viali e giardini grazie all'interramento della vicina autostrada che avrebbe deturpato il paesaggio delle belle colline circostanti. 

COSA COMPRARE A Graz non possono mancare occasioni di mondanità e shopping, grazie ai suoi numerosi negozi che ne fanno una lunga e continua vetrina scintillante. Immancabile la sosta ai magazzini Kastner & Ohler, l'emporio esclusivo del centro storico, dove sono rappresentate più di 500 marche. La Herrengasse è da sempre la via dello shopping dove trovare proprio tutto: calzature all'ultima moda, orologi e gioielli, profumerie e bigiotterie, articoli per la casa, abbigliamento, accessori, marche e molto altro. Per chi ama l'arte destinazione Sackstrasse: dalla Hauptplatz verso la funicolare Schlossbergbahn si susseguono antiquari, gallerie, gioiellerie, laboratori artigianali, musei e atelier che propongono arte moderna e antica, artigianato locale e artistico. Nel distretto attorno alla Lendplatz e Mariahilferstrasse regna la creatività nei numerosi designer shops che espongono oggetti di design particolarmente interessanti. Particolare è il tappeto di asfalto rosso di 800 metri nel distretto Jakominiviertel: qui 20 nuovi negozianti dediti al design e all'artigianato rivalutano l'accento urbano di un quartiere alla riscossa.


CURIOSITA' La Uhrmturm si trova all'estremità meridionale della collina e ci si può salire con la funicolare, l'ascensore di vetro o naturalmente a piedi, attraverso uno dei tanti bellissimi sentieri. I più impavidi possono persino salire per i 260 scalini. Osservandola con attenzione si nota che stranamente la lancetta delle ore è quella più lunga. Questo perché in passato non esisteva la lancetta dei minuti e quella delle ore era lunga in modo da poter essere ben visibile anche da lontano. La lancetta più corta, dei minuti, è stata aggiunta in seguito.
Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per Paese Austria
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati