Cerca nel sito
Ricetta arcarajè piatti Brasile

Arcarajè, il più tipico street food di Bahia

Le famose frittelle brasiliane farcite con il vatapà e olio piccante. La ricetta

frittelle ripiene di gamberetti brasile
iStock
Arcarajè
La cucina brasiliana è il risultato di una serie di influenze culturali e contaminazioni gastronomiche, e spazia tra mille sapori e tanti ingredienti diversi. Tra gli ingredienti base dell'alimentazione carioca troviamo soprattutto la manioca, le patate, vari tipi di pesce, come il baccalà di derivazione portoghese, e la carne, per la maggior parte di maiale.
 
Leggi anche: LA CASA SI ISPIRA AL BRASILE (Stile.it)
 
Uno degli street food più tipici trova le sue origini nel Nord-Est a Bahia: l’acarajè. Si tratta di un tortino dalla forma schiacciata preparato con fagioli dall’occhio nero e crema di cipolle(o cipolle croccanti). Il tutto viene poi fritto in olio di dende (una palma locale) e servito aperto a metà con ripieno di gamberetti secchi e vatapà. Il vapatà è una purea di gamberetti, mollica di pane, anacardi e spezie. L’arcarajè viene consumato per strada caldo con l’aggiunta di olio di peperoncino. 
 
ARCARAJE’: BAHIA PIU’ GUSTOSA
 
L’origine dell’acarajé è specificatamente africana e risale alla storia locale di punto d’approdo delle navi negriere. Acarajé da Dinha è una delle bancarelle più frequentate per degustare queste frittelle che possono essere farcite anche con una sorta di stufato di gombo detto caruru de quiabo, o con un’insalata di bacalao.
 
FAGIOLI, OLIO DI DENDE E VATAPA’: TUTTO IL SAPORE DELL’ARCARAJE’
 
In ogni angolo del centro di Salvador, anziane signore vestite con il tipico costume bahiano, preparano questo gustoso street food. Nella ricetta delle frittelle brasiliane è possibile sostituire l’olio di dende con olio extra vergine d'oliva.
 
Ingredienti per 10 persone
per la pasta: 
½ kg di fagioli cannellini secchi
½ cucchiaio di sale 
1 cipolla tritata finemente
olio evo
 
Lasciate riposare i fagioli in acqua fredda per una giornata, poi scolateli e risciacquateli; triturateli nel frullatore; aggiungete la cipolla e il sale; mescolate bene fino a ottenere un composto cremoso omogeneo; con il cucchiaio preparate delle "palle" da immergere nell'olio bollente; friggete l'acarajè da entrambi i lati e poi adagiatelo su carta assorbente.
 
 
Preparate il vatapà: una salsa in cui mischierete 300 gr di purea di patate, 5 pomodori medi tagliati a cubetti, 400 gr di gamberetti fritti sgusciati. Aprite a metà le frittelle e farcite con la salsa. Servite con olio al peperoncino.
Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100