Cerca nel sito
Viaggi Giappone tour fioritura ciliegi

All'ombra dei ciliegi in Giappone

Si chiama Hanami ed è una tradizione molto sentita nel Paese del Sol Levante: si tratta della fioritura degli alberi, accolta con vere e proprie feste

Ciliegi in fiore e monte Fuji
©kokoroyuki/Thinkstock
Tutto è racchiuso in una parola: Hanami, che letteralmente significa “ammirare i fiori” e ben esplica la tradizionale usanza giapponese di godere della bellezza della fioritura di primavera degli alberi, in particolar modo i ciliegi, prima del malinconico momento del cadere dei petali che simboleggiano il tempo che passa.

FOTO: GIAPPONE INCANTATO CON I CILIEGI IN FIORE

PERCHE’ ANDARE. La fioritura dei ciliegi è una tradizione molto sentita in Giappone e regala suggestioni memorabili, tanto che provoca vere e proprie migrazioni di milioni di persone dalla propria città verso le località del paese dove più abbonda questo intenso fenomeno naturale. Varia a seconda della latitudine, ed è cosi che il suo massimo splendore lo si ammira da inizio aprile nel sud dell’isola di Honshu, fino a metà maggio nella parte settentrionale con la città di Hokkaido, a Tokyo indicativamente tra l’ultima settimana di marzo e la prima di aprile. Ma ovunque l’Hanami offre panorami straordinari tinti di rosa dalle sfumature più incredibili.

DA NON PERDERE. E’ una vera e propria festa in cui le persone colgono l’occasione per uscire all’aperto e organizzare sostanziosi picnic in cui non mancano shushi, birra e sake, da consumare all’ombra degli alberi fioriti. I luoghi più famosi dove celebrare il fenomeno sono il Parco Maruyama a Kyoto, il Parco di Ueno a Tokyo, poco distante dall’omonima stazione, il Castello di Himeji, uno dei più belli del Giappone e il Castello di Hirosaki, che ospita la Festa dei Ciliegi dal 23 aprile al 5 maggio, circondato com’è da oltre 5000 alberi.

COSA PORTARE. Il clima è mutevole e conviene vestirsi a cipolla, anche perché va considerata la latitudine delle varie località dove ammirare l’Hanami. Via libera quindi ad abiti leggeri e comodi ma senza scordarsi felpe, maglioncini o giacchetta leggeri. Bisogna ricordarsi l’usanza giapponese che non è educato mostrare i piedi nudi, quindi in ogni periodo dell’anno quando si entra in qualche luogo privato o di culto e bisogna togliersi le scarpe è opportuno indossare sempre calze e calzini e possono essere d’aiuto scarpe pratiche che possono essere sfilate facilmente.

CON CHI ANDARE. Selene Viaggi ha in programma un tour di 9 giorni alla scoperta delle località più suggestive tra cui la moderna Tokyo, Kyoto, e Nara a partire da 1850 euro a persona, inclusi i voli intercontinentali, i trasferimenti, sistemazione in hotel, i pasti come da programma e guide parlanti in lingua italiano. AGViaggi propone tre diversi pacchetti per il Giappone: quello dedicato alla Fioritura dei Ciliegi prevede 11 giorni a 3050 euro in camera doppia con tappe a Tokyo, Hakone, Nagoya, Takayama, Shirakawago, Kanazawa e Kyoto.

CURIOSITA’. La città di origine dei ciliegi giapponesi è Yoshino: leggenda vuole che fu un sacerdote, nel VII secolo d.C., ad impiantare gli alberi e che avesse scagliato una maledizione contro chiunque avesse osato abbatterli. La celebre imperatrice Jito organizzava dei viaggi a Yoshino appositamente per ammirare la fioritura dei ciliegi. Non tutti sanno che anche l'Italia ha il proprio Hanami: nel Parco del Laghetto dell’Eur, quartiere periferico di Roma, nel luglio 1959 fu inaugurata la strada pedonale e ciclabile chiamata Passeggiata del Giappone. Il primo ministro giapponese di allora, Nobusuke Kishi, che era in visita ufficiale, donò a Roma a nome del proprio governo numerosi sakura, i ciliegi giapponesi da fiore, che vennero piantati nel parco e ancora oggi regalano straordinari spettacoli.

FOTO: GIAPPONE INCANTATO CON I CILIEGI IN FIORE
Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per regione
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati