Cerca nel sito
viaggi vacanze pasqua date e tradizioni

Alla scoperta delle tradizioni pasquali

Se le uova di Pasqua sono il simbolo per eccellenza ovunque, ogni paese celebra a modo suo le festività pasquali con tradizioni e piatti tipici tutti da scoprire

Cesto pasquale
©Shutterstock
Paese che vai, Pasqua che trovi. Pur essendo le Uova di Pasqua il simbolo per antonomasia della prossima festività, ogni paese celebra a modo suo con usanze, tradizioni e piatti tipici diversi. Vediamo come.

In Spagna la tradizione pasquale incomincia con la Domenica delle Palme, quando si decorano porte e finestre delle abitazioni con rami di palma intrecciati che tengono lontano spiriti maligni e streghe. In Catalogna è usanza mangiare una torta pasquale, chiamata Mona, decorata con uova di cioccolato e con personaggi fiabeschi. Ma in tutto il paese sono moltissime le cerimonie della “Semana santa”; tra le più famose Madrid e Siviglia, dove in processione le donne sono solite indossare antichi vestiti come le classiche mantiglie in senso di lutto per la morte di Cristo.

SPECIALE PASQUA 2015

La Polonia è nota per la creazione di bellissime palme colorate e decorate con i fiori, che arrivano a toccare anche i due metri, poste nella piazza del paese, benedette dal sacerdote e deposte poi sull’altare della chiesa. Il Sabato Santo le persone preparano dei cestini contenenti un pezzetto di pane, una salsiccia, un pezzettino di dolce, due uova colorate e decorate in precedenza da tutta la famiglia, un simbolo per l’agnello fatto di zucchero, cioccolata o pane e un pezzo di burro che vengono portati in chiesa per essere benedetti dal prete. La domenica di Pasqua, dopo la messa, si rientra a casa per la colazione e si divide l’uovo consacrato e le altre prelibatezze che c’erano nel cestino. Il Lunedì Santo viene anche chiamato “bagnato” perché la tradizione vuole che gli uomini facciano gavettoni alle donne.

Scambio di uova e di regali e il coniglietto a far parte della tradizione anche in Gran Bretagna. Qui sono tipici gli Hot-cross buns, i panini caldi dolci a base di frutta, ricoperti di glassa e decorati con una croce che si mangiano il Venerdì Santo. Tra le usanze più curiose, quella di Preston, dove il Venerdì Santo si usa far rotolare le uova colorate lungo un pendio erboso fino a quando i gusci non si spezzano.

La tradizione religiosa vuole che le campane tacciano dal Venerdì Santo fino al giorno di Pasqua, in segno di lutto per la morte di Gesù sulla croce. L’usanza francese vuole però che si racconti ai bambini che le campane volino via in pellegrinaggio verso Roma. Così la mattina di Pasqua tutti i più piccoli corrono alla finestra per poter vedere le campane in volo. Approfittando della distrazione dei più piccoli i genitori francesi nascondono le uova di cioccolato in giro per casa dentro a piante di Sambuco per dare poi il via ad una caccia al tesoro per trovarle.

Per soggiornare nelle città più belle d’Europa, non nei soliti alberghi ma in appartamenti, case e ville, si può consultare la ricchissima offerta di Interhome, collegandosi al sito www.interhome.it o chiamando il numero 800 724 417 attivo 7 giorni su 7.


Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per Continente Europa
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati