Cerca nel sito
parco della preistoria rivolta d'adda lombardia natura

Viaggio nella preistoria tra i boschi lombardi

A soli 25 chilometri da Milano, il Parco della Preistoria di Rivolta d'Adda mostra ben 50 fedeli riproduzioni a grandezza naturale di dinosauri e creature ormai estinte 

dinosauro bosco preistoria parco della preistoria lombardia 
Courtesy of ©www.facebook.com/parcodellapreistoria
Un dinosauro del Parco della Preistoria
Basta allontanarsi soltanto 25 chilometri da Milano per scoprire un luogo a metà strada tra realtà e immaginazione in cui fare un tuffo in un passato lontanissimo tra creature ormai estinte, proprio come in un film. Il Parco della Preistoria di Rivolta d'Adda, in provincia di Cremona, è una di quelle mete in grado di mettere d'accordo proprio tutta la famiglia offrendo l'opportunità ai più piccoli di ammirare da vicino magnifici dinosauri a grandezza naturale, e ai più grandi di scoprire qualcosa di più sulle creature preistoriche, trascorrendo una piacevole giornata all'aria aperta immersi nella splendida cornice di un bosco rigoglioso strappato all'antropizzazione e ricco di ambienti naturali popolati da differenti specie animali e vegetali.

In una superficie di oltre 100 ettari si scoprono sorprendenti ricostruzioni di animali preistorici incredibilmente realistici che riproducono fedelmente il reale aspetto di queste creature, comprese le dimensioni. Per realizzare ognuna di esse sono stati presi come riferimento gli autentici scheletri fossili rinvenuti nei vari continenti dai quali, inizialmente, sono state ricavate delle miniature su cui sono stati applicati muscoli, parti carnose e pelle. Da questi modellini sono state, infine, ottenute le 50 ricostruzioni a grandezza naturale di 31 specie tra cui artropodi, pesci, anfibi, rettili arcaici, dinosauri, pterosauri, plesiosauri, mammiferi e uomini primitivi.

Ma non è finita perchè il bellissimo Jurassic Park tutto italiano ospita anche simpaticissimi animali in carne ed ossa che vivono in libertà, come nel caso dei piccoli mammiferi tra cui conigli selvatici, lepri, scoiattoli, topolini campestri, ghiri, talpe, volpi e tassi, e, naturalmente, degli insetti, oppure in stato di semilibertà come cervidi, asini, cavalli, capre e pecore, tutte specie che, nonostante in passato fossero estremamente diffuse, oggi rischiano la scomparsa.

Il tutto nella splendida cornice di un bosco rigoglioso in cui si possono ammirare lembi dell'originale foresta di latifoglie decidue che ricopriva le pianure settentrionali, in un trionfo di specie differenti come pioppi, ibridi e robinie oltre che splendidi esemplari di tutte le essenze legnose tipiche della foresta planiziale, come farnia, olmo, carpino e biancospino. E per concludere in bellezza la giornata tra alberi ed animali, l'appuntamento è nel labirinto che terrà grandi e piccini impegnati in una passeggiata tra un intreccio di siepi alte 1,80 metri e che si estende per quasi 1.000 mq.

Leggi anche:
5 Parchi italiani per escursioni tra natura e storia
Non i soliti parchi: 5 aree verdi con sorprese artistiche
5 itinerari a caccia di misteri, storie e leggende

CONSIGLI PER IL WEEKEND
I PIU’ BEI MONUMENTI ITALIANI DA VISITARE
Saperne di più su NATURA
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100