Cerca nel sito
appennino lucano biodiversità potenza eventi itinerari

Sull'Appennino Lucano A Passi di Biodiversità

La mostra sulle bellezze della natura è ancora aperta fino al prossimo 14 ottobre

val d'agri appennino lucano parco natura tramonto italia
Courtesy of ©PN Appennino Lucano - Parks.it
Uno scorcio della Val d'Agri
C'è tempo ancora fino al 14 ottobre per visitare l'interessante mostra dedicata alla biodiversità allestita presso il Museo Archeologico Provinciale di Potenza dal 29 luglio scorso. L'esposizione è la realizzazione del progetto promosso dal Ministero dell'Ambiente a sostegno e tutela della biodiversità e del suo valore per la vita del pianeta e dei suoi abitanti. Non a caso la mostra è stata battezzata “A Passi di Biodiversità” e il Parco Nazionale dell'Appennino Lucano ha offerto il suo prezioso contributo per la realizzazione. L'idea di dedicare una mostra al prezioso patrimonio naturalistico che caratterizza il nostro Paese nasce dal desiderio di dare voce alle decine di migliaia di specie che popolano il territorio e che rendono l'Italia una realtà unica anche dal punto di vista ambientale.

Come ha ricordato il Ministro dell'Ambiente Galletti nel suo messaggio di augurio all'apertura della mostra, sono ben 57 mila, infatti, le differenti specie presenti sul nostro territorio, un terzo di quelle animali europee e metà di quelle vegetali, tra cui ben 6.700 piante vascolari. Ognuna contribuisce a dare vita al 65% degli habitat europei e addirittura il 30% di esse sono considerate di interesse comunitario. Non è un caso, dunque, che sul suolo italiano si contino ben 23 parchi nazionali, 134 regionali, 27 aree marine protette e svariate decine di riserve. Con numeri di questa portata non meraviglia che si sia sentita l'esigenza di portare a conoscenza di un pubblico il più vasto possibile la ricchezza biologica che contraddistingue il territorio italiano e di esprimere la necessità di proteggerla e salvaguardarla.

Il Parco dell'Appennino Lucano si è impegnato in prima linea affinchè la mostra riscuotesse il successo che merita ed ha offerto un suo particolare contributo realizzando, nell'ambito dell'esposizione, una speciale sezione dedicata alle sue bellezze naturali e culturali meno note. Attraverso un appassionante viaggio virtuale i visitatori di ogni età potranno scoprire ed approfondire le differenti azioni di tutela, conservazione, studio e ricerca che l'area protetta ha portato avanti nel corso degli anni per la salvaguardia di preziose specie animali nidificanti, tra le quali si annovera la rara cicogna nera, e di affascinanti specie vegetali che trovano nelle praterie del Parco il loro habitat naturale, una su tutte l'incantevole orchidea selvatica.

Non c'è da meravigliarsi che il Parco Nazionale dell'Appennino Lucano si sia ritagliato un ruolo da protagonista nell'ambito del progetto “A Passi di Biodiversità”. E', infatti, proprio la biodiversità il punto di forza di questo magnifico Parco, che si distingue per la grande varietà di scenari, frutto delle notevoli differenze altimetriche, che dagli oltre 2.000 metri del Monte Papa degradano fino ai 300 metri della base della Murgia di S. Oronzo. Una tale varietà morfologica ha favorito lo sviluppo di una ricca biodiversità vegetale, specialmente nelle zone montane, a cui si affianca anche una fauna particolarmente variegata che beneficia degli scambi genetici con le popolazioni che vivono nei Parchi limitrofi. Sono in particolare le acque ad ospitare il maggior numero delle specie più rappresentative del Parco e questo consente non soltanto di conservare un'elevata varietà faunistica ma garantisce anche un'importante fonte di nutrimento per specie rare e significative come la Lontra.

Leggi anche:
Weekend di gusto: la cucina lucana in 5 tappe
Basilicata: le meraviglie del parco dei briganti

CONSIGLI PER IL WEEKEND
I PIU’ BEI MONUMENTI ITALIANI DA VISITARE
Saperne di più su NATURA
Correlati per regione
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati