Cerca nel sito
roma parchi giardini ville itinerari

Roma, statue e fontane nel verde di Villa Sciarra

Tra il Giancolo e Monteverde, Villa Sciarra è un trionfo di piante rigogliose ed installazioni artistiche

villa sciarra roma parco giardino statue
Courtesy of ©Lalupa/Wikimedia Commons CC BY SA 3.0
Particolare dell'Esedra Arborea a Villa Sciarra
Roma è una vero concentrato di bellezze alcune delle quali poco note anche ai suoi stessi cittadini. Chi desidera, ad esempio, concedersi una passeggiata in mezzo al verde nel cuore della città sceglie gli scorci affascinanti delle famose Villa Borghese, Villa Pamphilji o Villa Ada. Eppure nella capitale le possibilità di concedersi un piacevole momento di relax tra parchi e giardini sono davvero numerose. Probabilmente non tutti i frequentatori di Villa Pamphilji, ad esempio, sono a conoscenza che a poca distanza dal suo famoso parco, sorge un'altra villa dalla lunga storia e dal fascino ammaliante. Si tratta di Villa Sciarra adagiata tra Monteverde e il Gianicolo e circondata da splendidi giardini adornati da statue e fontane. Sin da epoca romana la zona era adibita ad orti e giardini ed un tempo l'area oggi occupata dal parco era uno santuario dedicato alle ninfe. In epoca cinquecentesca il terreno venne acquistato da un certo Massaruzi e da allora il suo destino fu quello di passare da un proprietario all'altro per circa quattro secoli. Nel corso del tempo l'area venne abbellita con numerose costruzioni ed installazioni ma della sua superficie originaria oggi non resta che la parte più alta, una porzione di circa 7.500 mq attorno al Casino Barberini.

L'aspetto che oggi caratterizza la villa è il frutto delle opere effettuate dagli ultimi proprietari, George Wurts e la moglie Henrietta Tower, agli inizi dello scorso secolo. Nel 1930 la villa venne ceduta a Benito Mussolini a condizione che venisse destinata a parco pubblico. Il giardino venne, dunque, aperto e, ad eccezione della spoliazione degli elementi decorativi a cui venne sottoposta, si presenta ancora oggi come allora. Visitare Villa Sciarra consente di concedersi una piacevole passeggiata in un caratteristico angolo verde dalla vegetazione rigogliosa che riunisce essenze tipiche della flora italiana e mediterranea ed un vasto assortimento di essenze esotiche. Sono ben 122 le specie arboree rare custodite al suo interno di cui 58 provenienti da America ed Asia. Tra di esse si annoverano circa una decina di specie di palme differenti.

Ma a rendere questa villa così particolare sono le numerose installazione che si fanno spazio nella vegetazione tra cui l'interessante serie di statue e fontane provenienti da Villa Visconti di Brignano d’Adda in Lombardia, il cui tema ricorrente è quello del bosco con numerose rappresentazioni del dio Pan. Sulla Fontana dei Satiri e su quella dei Putti è ancora possibile individuare il biscione araldico della famiglia Visconti. Bellissime le forme delle siepi, pregevole esempio di arte topiaria, così come la grande Uccelliera in ferro, che un tempo ospitava eleganti pavoni. Da non perdere, inoltre, la Fontana di Diana ed Endimione, adornata da un gruppo scultoreo, la Fontana Belvedere, realizzata nel 1912 su progetto dell’ingegnere Enrico Gennari, il Casino Barberini, edificio principale della villa, ora sede dell’istituto Italiano di Studi Germanici e, ancora, la Fontana della Tartaruga e la Fontana della Lumaca, e la Fontana delle Sfingi, raffigurante i quattro vizi capitali. 

Tra gli angoli più scenografici del parco si distinguono, certamente, l’Esedra Arborea, adornata con una siepe di piante nella quale sono state ricavate nicchie verdi che ospitano statue raffiguranti i dodici mesi dell’anno e la Montagnola, alle spalle di Casino Barberini, dove all'interno di un recinto di allori è situata una piccol fontana costeggiata da un sedile marmoreo semicircolare. Da non perdere, infine, proprio a ridosso delle mura di Urbano VIII, il pittoresco tempietto in ferro battuto e stucco.


DA VEDERE A ROMA: VAI ALLA GUIDA

Leggi anche:
La dolce vita romana
Le bellezze di Roma vecchie e nuove

CONSIGLI PER IL WEEKEND
I PIU’ BEI MONUMENTI ITALIANI DA VISITARE



Saperne di più su NATURA
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100