Cerca nel sito
lazio natura parco di veio cascate trekking itinerari

Parco di Veio, itinerario da fiaba verso la cascata dell'Inferno

A due passi dalla capitale è possibile ammirare una splendida cascata che si tuffa in una forra

parco di veio
Courtesy of ©M. Scataglini/Parks.it/Parco Veio
Percorso lungo il Cremera verso la cascata dell'Inferno
A soli 15 chilometri da Roma, in una cornice incantata immersa nei boschi, ci si può concedere un itinerario dal fascino tutto speciale a tu per tu con una natura meravigliosa che porta alla scoperta di un luogo dalle mille sorprese. Siamo nel Parco di Veio, delimitato dalle vie consolari Cassia ad ovest, Flaminia ad est e dalla via Campagnanese a Nord, a cavallo tra la città e la campagna circostante. Il percorso è quello che conduce alla scenografica Cascata dell'Inferno formata dalle acque di un piccolo affluente del fiume Cremera che si tuffa in una forra creando un colpo d'occhio di quelli che non ci si aspetta.

La gola offre uno spettacolo imponente con l'alta roccia che incombe facendo scivolare un getto d'acqua non sempre particolarmente copioso ma dal fascino potente, specialmente quando lo si osserva dal basso. Il piccolo laghetto in cui si tuffa la cascata offre la migliore prospettiva per ammirare la gola rocciosa e l'acqua che ci si insinua dall'alto. Il percorso per raggiungere questo luogo quasi fiabesco è, però, impervio e non segnalato. Gli amanti dell'avventura lo troveranno piacevole e stimolante perchè si snoda all'interno del bosco tra alberi caduti, rocce muschiate e tratti percorribili soltanto via torrente. Uno spettacolo nello spettacolo che, al termine del percorso, lascia spazio al magnifico colpo di scena della cascata che compare all'improvviso, preannunciata soltanto dal suono dell'acqua in sottofondo.

Il bosco è magnifico con i suoi alberi altissimi, le piccole cascatelle e le risacche formate dal Cremera, i profumi della natura. Ma chi desiderasse ammirare lo spettacolo della Cascata dell'Inferno senza dover affrontare un itinerario tanto suggestivo quanto accidentato, può scegliere di seguire il sentiero segnalato dal Parco che giunge alla cascata offrendone, però, la prospettiva opposta, quella della parte superiore della cascata, magnifica ma meno spettacolare della visuale dal basso. Il laghetto alla base della cascata, tra l'altro, offre anche l'opportunità, per chi ha molta pazienza e la vista buona, di avvistare le rare Salamandrine dagli occhiali per preservare le quali, durante il periodo di riproduzione, viene imposto sul sito il divieto di calpestio.

Ami dedicarti ai trekking immersi nella natura? Scegli le scarpe più adatte alle tue passeggiate su Consigli.it

Leggi anche: 
5 Parchi italiani per escursioni tra natura e storia
Non i soliti parchi: 5 aree verdi con sorprese artistiche
5 itinerari a caccia di misteri, storie e leggende

CONSIGLI PER IL WEEKEND
I PIU’ BEI MONUMENTI ITALIANI DA VISITARE
Saperne di più su NATURA
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100