Cerca nel sito
bosco casale oasi casacalenda molise natura escursioni itinerari

Molise: Natale nei boschi a Casacalenda

L'Oasi di Bosco Casale, in provincia di Campobasso, è un trionfo di scenari meravigliosi che celano una ricca biodiversità tutelata dalla gestione della LIPU

bosco alberi sentiero natura italia molise bosco casale
Courtesy of ©Oasi di Bosco Casale/Parks.it
Sentiero nel Bosco Casale
Nella regione per eccellenza delle zampogne, il Natale non si festeggia soltanto al suono del suo strumento più tradizionale e caratteristico, ma anche in mezzo ai boschi, dove il contatto più autentico con la natura permette di riconciliarsi con il mondo e con i buoni sentimenti che dovrebbero animare il periodo delle Feste. Tra rapaci, farfalle, ed orchidee l'Oasi di Bosco Casale è il luogo ideale per immergersi in questa dimensione fatta di profumi, di suoni e di colori dal fascino rigenerante. Alle porte del Comune di Casacalenda, in provincia di Campobasso, in prossimità del convento di Sant'Onofrio, si dipana una rete di sentieri che attraversano i boschi circostanti, da seguire proprio come facevano un tempo i boscaioli intenti a trasportare il legname.

Passeggiando nel sottobosco si scoprono scenari incantevoli fatti di vivaci ruscelli e fresche sorgenti, di pozzi permanenti e zone paludose che hanno favorito la sopravvivenza di numerose specie di anfibi. Lungo il percorso si scoprono creature e piante meravigliose che, seguendo l'alternarsi delle stagioni, regalano colori e profumi sempre nuovi. Per ammirare alcune preziose rarità botaniche come il Narciso dei Poeti, l'Anemone dell'Appennino e le 15 specie di orchidee che popolano l'Oasi, il periodo migliore è quello della primavera, quando fioriscono assieme alle Primule, ma gli oltre 100 ettari di querceto con prevalenza di roverella e nuclei di farnetto e faggio nelle zone più fredde, regalano suggestioni uniche anche in inverno.

Una vegetazione così ricca e variegata offre rifugio ad altrettanto numerose specie animali che trovano dimora tra gli alberi e le piante, nelle acque e nelle zone umide dell'Oasi. Magnifiche le farfalle che, specialmente in tarda primavera, si aggirano nei boschi con le loro forme eleganti ed i colori incantevoli. Sono ben 80 le specie diurne fino ad ora censite. Meravigliosi i tassi ed i caprioli che fanno capolino tra gli alberi e le foglie, così come i numerosi uccelli che solcano i cieli tra cui si distinguono alcune specie di elevato interesse come il Falco pecchiaiolo, il Lodaiolo, il Nibbio reale e l'Albanella reale. La presenza dei corsi d'acqua, dei pozzi, delle sorgenti e della palude ha, inoltre, consentito lo sviluppo e la diffusione di diverse specie di anfibi, tra cui la salamandrina dagli occhiali, il Tritone italiano, la Rana di Berger e l'Ululone dal ventre giallo.

Istituita nel 1993, quella di Casacalenda è la prima Oasi naturalistica della regione oltre ad essere il primo esempio di collaborazione tra un Comune del Molise e la Lega Italia Protezione Uccelli (LIPU) nella gestione di un'area protetta. Una gestione orientata non più allo sfruttamento indiscriminato del legname, ma alla tutela e alla salvaguardia della ricca biodiversità che un ambiente come quello del Bosco Casale offre.

Leggi anche:
Molise: la Basilica che ricorda la Sagrada Familia
Molise tra zampogne e domus romane
Molise, l'olio celebrato dai poeti romani
Molise: una regione di sapori

CONSIGLI PER IL WEEKEND
I PIU’ BEI MONUMENTI ITALIANI DA VISITARE


Saperne di più su NATURA
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100