Cerca nel sito
Molise natura sport montagna

Molise en plein air tra canyoning e trekking

Un turismo attivo adatto per tutte le stagioni: ecco i principali sentieri da scoprire e da vivere, per una vacanza all'insegna della natura e dello sport

Molise, natura
©iStock
Molise, natura
Nella regione del Molise, piccola terra ricca di arte, storia, tradizioni, cultura ed enogastronomia, potrete godere di tanti paesaggi incontaminati, tra mare e montagna, e dalla suggestiva bellezza, per via delle aree protette e delle riserve naturali. Una piccola regione non solo da ammirare, ma anche da vivere. Particolarmente interessante risulta, infatti, il turismo attivo, sportivo e d'avventura, grazie ai suoi territori incontaminati e ai suoi mille sentieri tra fiumi, boschi e castelli. Durante tutto l'anno.
 
Il Molise è la regione che preserva il maggior numero dei tracciati di antichi tratturi. E' possibile percorrere, in ogni stagione, le strade erbose dei pastori per allontanarsi dallo stress, per assaporare i ritmi di un tempo, sempre immersi in una natura generosa. La diversità del clima consente molteplici attività sportive e naturalistiche. Se gli antichi tratturi sono l'ideale per il trekking, le passeggiate a cavallo o in bicicletta, i fiumi e i laghi consentono interessanti gite in canoa in un paesaggio incontaminato unico. 
 
Gli amanti del canyoning trovano spazio per la loro attività in luoghi come la Forra di San Nicola a Guardiaregia e la Foce San Michele nel Parco, dove ripidi torrenti si tuffano in grotte e canyon. Alle rilassanti gite in canoa lungo il Biferno o nelle limpide acque dei laghi molisani, si possono alternare arrampicate sulle vie ferrate, come quelle tracciate sulle Guglie del Campariello o nella Gola di Quirino. 

 
Durante i mesi più freddi, se la neve lo consente, meglio puntare a sport invernali. Come quelli proposti dalla stazione che si trova lungo le pendici del monte Capraro: le piste esposte a nord garantiscono un buon innevamento per lo sci alpino. A Prato Gentile si sviluppa un importante anello per lo sci di fondo: lungo quindici chilometri attraversa boschi di faggi e di abeti, per terminare nello stadio attrezzato con le corsie di partenza e di arrivo, nonché con tanti altri servizi. Invece nel comune di San Massimo, ai piedi del massiccio del Matese, sorge la stazione sciistica di Campitello Matese. Faggi, castagni, cerri e roverelle fanno da cornice a quaranta chilometri di piste adatte a tutte le esigenze, dal principiante all'appassionato di freestyle e freeride. 
 
La primavera e l'autunno, invece, sono le stagioni ideali per ammirare la natura in tutte le sue declinazioni. Il Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise è uno dei più antichi ed estesi Parchi Nazionali italiani diventati un paradiso della biodiversità. Istituito per preservare specie in via di estinzione come l'orso bruno marsicano, il lupo, il camoscio d'Abruzzo, oggi vanta un panorama di 60 specie di mammiferi, 300 di uccelli, 40 tra rettili, anfibi e pesci, numerose specie di insetti e rari esempi di flora appenninica.
 
E poi, in questi mesi, è anche possibile praticare il birdwatching. Proprio in questa regione, infatti, vivono tante specie interessanti di rapaci. E sono svariate, tra itinerari e punti d'osservazione, le possibilità per ammirarle. Le zone umide della costa, il lago di Guardialfiera, il lago di Occhito e i monti che circondano la regione sono le aree con le più alte concentrazioni di volatili. Un consiglio, invece, per gli amanti del cicloturismo, magari d'estate: non perdete il percorso con partenza dal Pianoro di Campitello di Sepino: la prima parte si sviluppa in discesa su sterrato sconnesso dal fondo compatto, con qualche ostacolo naturale, immerso nella faggeta dell'Oasi WWF di Campochiaro - Guardiaregia.
Saperne di più su NATURA
Correlati per regione Molise
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati