Cerca nel sito
Lago Trasimeno - Umbria

In gita nel Trasimeno

Viaggio tra le isole del lago Trasimeno: una destinazione insolita e piacevole, specie durante i fine settimana.

Umbria2
Courtesy of © Silvana editoriale
La base da cui partire per visitare una delle tre isole, la Maggiore del lago Trasimeno è Passignano. La sua stazione si trova lungo la linea Terontola-Perugia-Foligno. Arrivando in auto invece si prende la statale 75 (raccordo Perugia-Bettole). I traghetti da Passignano a Isola Maggiore (tempo di percorrenza 30 minuti) sono piuttosto frequenti durante il periodo che va da fine aprile a fine settembre. Negli altri mesi la frequenza delle corse è ridotta. Prima di dirigersi al pontile per limbarco, (tempo permettendo nella borsa si può infilare anche un costume da bagno), si può curiosare per il paese lacustre. Il luogo, di probabile origine etrusca, fu insediamento romano e uno dei più contesi dalle città di Firenze, Arezzo e Perugia, per la sua posizione lungo una delle principali vie di collegamento verso Roma. Attraccando al pontile di Isola Maggiore gli occhi catturano le immagini dei muri di pietra tipici delle case dei pescatori. Più in alto, una corona di oliveti. Raggiungendo il centro del paesino si prende sulla destra una strada mattonata che si restringe in un viottolo in leggera salita fino ad arrivare allingresso di villa Isabella o Castello Guglielmi. Il maniero è proprietà privata e si trova in stato di abbandono. Fu costruito dal marchese Guglielmi e sua moglie Isabella, nel 1885, sui resti di un convento francescano. Si racconta che la nobildonna fosse molto amata dagli isolani. Fu la marchesa che, avendo una cuoca irlandese, insegnò alle popolane perugine il pizzo dIrlanda, una tradizione tuttora viva tra le donne. Da visitare sullisola anche la Chiesa di san Michele Arcangelo (XII), che domina sul lago e sui colli della vicina Toscana. La storia tra l\'altro racconta che lisola fu un altro dei luoghi toccati dalla presenza di san Francesco che nel 1211 vi fece visita. Qui passò 42 giorni digiunando in solitudine e in preghiera (l\'isola allora non era abitata). Sulla spiaggia dellIsola si nota uno scoglio, chiamato di San Francesco, proprio perché, narra la leggenda, fu toccato dal santo che vi lasciò le sue impronte oggi ancora visibili.
Saperne di più su NATURA
Correlati per distretto Lago Trasimeno
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati