Cerca nel sito
Viaggi primavera Lago Maggiore Isole Borromee giardini aperti

Fiorisce la primavera sul Lago Maggiore

Nuovi incanti colorano le isole Borromee dove riaprono i famosi giardini per la Festa di Primavera, fino al 28 marzo.

Giardino fiorito
©Shutterstock
Tempo di primavera, tempo di giornate all’aria aperta. E quale migliore e affascinante cornice è ideale per dare il benvenuto alla bella stagione come il Lago Maggiore. L’occasione è offerta dalla riapertura dei giardini delle Isole Borreomee, tradizionale meta per chi voglia vivere d’incanto esperienze magiche. Le tre isole maggiori sono da sempre motivo di vanto per tutto il lago, veri gioielli da scoprire.

L’Isola Inferiore è conosciuta anche come Isola Bella, in onore di Isabella d’Adda che andò sposa a Carlo III Borromeo. Fu a lui che si deve l’inizio dei lavori di trasformazione dell’isola e l’edificazione del monumentale palazzo barocco: la sontuosa dimora divenne lo scenario di feste e rappresentazioni teatrali alle quali partecipava tutta la nobiltà europea, ed offre numerose sale arredate con lusso e sfarzi di ogni genere, oltre ai bellissimi giardini.

L’Isola Madre è la maggiore delle tre per dimensioni, ma sicuramente la più caratteristica: all’interno del Palazzo, risalente al Cinquecento, si possono ammirare libri antichi, porcellane e una rara collezione di marionette antiche. L’Isola Superiore è detta anche dei Pescatori e si presenta come un intreccio di vicoli pittoreschi e suggestivi, caratterizzati da case bianche ravvivate dagli infissi colorati. E con la primavera riaprono i giardini dell’Isola Madre, dell’Isola Bella e della Rocca di Angera, chiusi dallo scorso mese di ottobre per tutelare il riposo invernale delle piante e per interventi di manutenzione.

Si tratta di una vera e propria Festa di Primavera che si protrae da sabato 24 a mercoledì 28 marzo, per far godere a tutti la bellezza della fioritura primaverile. Ecco quindi l’occasione per immergersi nelle colorate atmosfere dei giardini rinascimentali dell’Isola Bella e quelli romantici dell’Isola Madre, che si colorano delle infinite sfumature di migliaia di tulipani, mentre i giardini medievali della Rocca di Angera propongono la magia delle prime fioriture delle compositae (margheritine e margheritone giganti) e delle oltre cento varietà di viole che vestono  lo scenografico dirupo gettandosi nel blu del lago.

E poi ancora azalee e rododendri arborei, onnipresenti all’Isola Madre, in varietà diversissime che qui hanno trovato un habitat particolarmente favorevole, mentre grandi cespugli di lillà e i primi glicini profumati riempiono l'aria di dolci profumi. Ma non solo. Inizia la fioritura anche per rari esemplari di camelie e tra poco sarà la volta di splendide rose, vere regine dell’Isola Bella, presenti in numerose varietà anche negli altri giardini delle Isole Borromee.

Segui la Rubrica Natura

Leggi anche:
Primavera in riva al Lago: 5 tappe
Saperne di più su NATURA
Correlati per regione Piemonte
  • A Trino il riso si produce in abbazia
    © Associazione Dimore Storiche Italiane

    A Trino il riso si produce in abbazia

    Il Principato di Lucedio è un'azienda agricola che include i resti di una bellissima abbazia
  • Novara tra chiese e palazzi storici
    ©Di Francisco Anzola - Imported from 500px (archived version) by the Archive Team. (detail page), CC BY 3.0, Wikimedia Commons

    Novara tra chiese e palazzi storici

    Il bel centro storico storico della città piemontese è ricco di attrazioni tra cui una basilica particolare
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati