Cerca nel sito
Corniglia - Cinque Terre

Corniglia, bella e (quasi) irraggiungibile

E' la più iaccessibile delle Cinque Terre, ma vanta tesori inestimabili come la spiaggia di Guvano, amata dai naturisti e da chiunque abbia la fortuna di visitarla

corniglia cinque terre liguria <br>
Courtesy of ©Jorchr/Wikimedia Commons
Una veduta panoramica di Corniglia
E' la più inaccessibile delle Cinque Terre, ma non per questo merita di essere tralasciata. Corniglia è, infatti, un piccolo gioiello arroccato su una scogliera che regala paesaggi e suggestioni davvero uniche, basta avere voglia di camminare ed arrampicarsi un po'. Il paese, infatti, non può essere raggiunto dal mare se non salendo una lunga scala in mattoni chiamata “Lardarina”, formata da 3 rampe con 377 gradini, oppure percorrendo la strada carrozzabile che sale dalla ferrovia.

Lo spettacolo vale assolutamente ogni singolo gradino. Affacciata sul mare da una scogliera alta circa 100 metri, Corniglia regala un panorama unico sulle acque cristalline delle Cinque Terre, oltre ad un centro abitato molto pittoresco immerso tra vigneti e terrazzamenti che lo circondano per tre lati. Ad un colpo d'occhio così speciale si aggiunge un borgo che merita di essere esplorato con tutte le bellezze che mette a disposizione dei suoi visitatori. A cominciare dalla piazza di largo Taragio, dalle inconfondibili atmosfere settecentesche, con l'antico Oratorio di Santa Caterina che si affaccia tra le case. Da non perdere, inoltre, la splendida Parrocchia di San Pietro, una delle più interessanti dell'intera costa con il suo stile gotico ligure. Venne eretta nel XIV secolo, ma al suo interno custodisce un prezioso fonte battesimale del XII secolo, oltre alle statue degli Evangelisti e a un polittico raffigurante i Maestri.

Ma chi visita Corniglia non può assolutamente ignorare un altro tesoro di inestimabile valore che annovera tra le sue bellezze. Vale a dire le sue spiagge, soprattutto quella di Guvano, un autentico paradiso baciato da un mare dalle trasparenze e le sfumature davvero eccezionali. Adagiata in una baia tra Corniglia e Vernazza, è inaccessibile tanto quanto la località che la custodisce. Esistono, infatti, soltanto due modi per raggiungerla ed entrambi richiedono buone gambe e un pizzico di spirito avventuroso. La strada più semplice è, infatti, anche la più lunga e si tratta del famoso sentiero che collega Corniglia a Vernazza. Bisogna percorrerlo per una decina di minuti per poi deviare a sinistra seguendo le indicazioni per la spiaggia libera. Occorre, però, più di un'ora per arrivare a destinazione. La via più breve è, invece, quella più impervia. Bisogna, infatti, percorrere il tunnel dell'ottocentesca ferrovia dismessa Genova-La Spezia. Il percorso è buio e, a tratti, quasi sinistro, ma una volta imboccata la galleria, in un quarto d'ora ci si trova dinanzi al magnifico spettacolo offerto dalla spiaggia.

Forse non tutti sanno che questo paradisiaco arenile è molto rinomato tra i naturisti e, negli anni '70, era molto amato anche dagli hippy. Non è raro, dunque, incontrare bagnanti senza veli sulla spiaggia di Guvano, ma la baia è talmente riservata ed appartata che nessuno si sentirà in imbarazzo anche perchè, con ogni probabilità, lo sguardo di ognuno sarà rapito dallo splendore delle acque azzurre che lambiscono i sassi che formano l'arenile.

Per chi non ce la facesse a sostenere il lungo percorso per raggiungerla o per tutti coloro che temono di non riuscire a superare l'imbarazzo di condividere la spiaggia con chi non sente la necessità di indossare il costume, è doveroso segnalare che, naturalmente, a Corniglia esistono anche alternative più “tradizionali” per concedersi un bagno nelle acque incontaminate delle Cinque Terre. Basta raggiungere lo spiaggione di Corniglia, non lontano dalla stazione, appena oltrepassate le baracche del Villaggio Europa, oppure Marina di Corniglia, appena sotto l'abitato, sul versante in direzione di Vernazza, raggiungibile scendendo una scalinata dal centro del paese.
Saperne di più su NATURA
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100